L’emergenza Coronavirus che sta colpendo duramente il nostro Paese, e la nostra Regione, fa davvero paura. Si moltiplicano quindi gli appelli ai cittadini al fine del rispetto delle limitazioni imposte dai provvedimenti governativi, regionali e locali finalizzati ad impedire al virus di propagarsi tra la popolazione. Limitazioni che impongono di uscire di casa solo ed esclusivamente per motivi strettamente necessari. Una limitazione della libertà personale che deve essere ben compresa ed accettata dai cittadini, in quanto salva la vita ed evita al terribile virus di fare nuove vittime. Registriamo quindi l’appello di Tommaso Casillo, Vice-Presidente Vicario del Consiglio regionale della Campania, che dalla sua pagina social si appella ai cittadini. Ecco quanto riportato: “Ribadisco fino alla noia che dipende dai nostri comportamenti uscire da questa epidemia. Come dai nostri comportamenti dipendono tante altre cose. E come stiamo riuscendo a dimostrare che quando il senso civico chiama noi rispondiamo (la città è quasi deserta),perché non facciamo altrettanto (senso civico)per tenerla pulita? La nostra Città è sporca,sui marciapiedi c’è di tutto: guanti,mascherine, buste di plastica etc…per non parlare dei bisogni dei cani. Basta poco se solo lo vogliamo;approfittiamo di questo momento per impossessarci del cosiddetto SENSO CIVICO. Detto ciò, CASORIA AMBIENTE, che ha il compito ed il dovere di tenere pulita la Città, facesse uno sforzo per una pulizia straordinaria su tutto il territorio.” Quindi tenere la città pulita, con senso civico da parte dei cittadini, ma nel contempo il Sen. Casillo chiede alla società Casoria Ambiente, che ha il dovere, aggiungiamo noi, perché costa tantissimo alle tasche dei cittadini, di tenere pulita la città, un impegno per una pulizia straordinaria della città. Ciò in generale, ma nello specifico oggi, in quanto siamo in piena emergenza epidemiologica. Insomma, come dire: una autorevole bacchettata!!

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •