Home Politica Elezioni a Casoria finisce in farsa

Elezioni a Casoria finisce in farsa

876
0

La chiusura della campagna elettorale a Casoria finisce in farsa. Venerdì scorso, giorno tradizionalmente dedicato alla chiusura delle campagne elettorali dei vari partiti, in piazza Cirillo si sono incrociati ben due comizi. Concessi per errore a due partiti contemporaneamente. 

In particolare si sono trovati a pochi metri di distanza un gazebo del Movimento Cinque Stelle e un palco montato a sostegno di Vincenzo Spadafora, candidato nel collegio di Casoria per Impegno Civico. 

In mezzo a tanta gente a poco sono valsi i tentativi di mediazione della Polizia Locale prima e dei Carabinieri poi. In pratica i due eventi politici si sono penalizzati a vicenda finendo per venire sensibilmente ridotti nella loro efficacia. 

In pratica ai Cinque Stelle è stato impedito di realizzare l’evento mentre Spadafora si è ridotto ad una chiacchierata sono i suoi sostenitori senza poter usare il palco e l’impianto montati. 

Durante la serata ci sono stati momenti di tensione che solo la professionalità delle forze dell’ordine presenti ha evitato sfociasse in atti di violenza fisica. Tra le “fazioni” sono volate comunque parole grosse che potrebbero andare oltre la schermaglia politica. 

Così come potrebbe avere conseguenze l’errore compiuto dagli uffici comunali che hanno autorizzato i due eventi senza evitare la contemporaneità.

Articolo precedenteLunedì 26 Settembre chiuse le scuole
Articolo successivoElezioni, quanta nostalgia per le preferenze
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli