Home Eventi ‘E pprete ‘e casa mia – Grande successo della rassegna culturale promossa...

‘E pprete ‘e casa mia – Grande successo della rassegna culturale promossa da Clarae Musae

255
0

noiStraordinari momenti, straordinarie poesie. Il 14, a Casavatore, la biblioteca straripava, finiti anche i posti in piedi. Il pubblico numeroso e attento ha potuto inizialmente ammirare la mostra fotografica “C’era una volta Casavatore”, allestita per l’occasione dalla Pro Loco, con il suo presidente Biagio Puzone e il vicepresidente Ettore Improta, che hanno provveduto anche a proiettare queste foto d’epoca, in cui molti presenti hanno riconosciuto genitori e nonni.
Eccellenti davvero gli studenti della “Romeo”, fini declamatori di versi non facili, preparati ad hoc dalle loro docenti e accompagnati dalle prof.sse Lina Perone e Clara Di Antonio.
Al centro di questo IV incontro degli “AppuntaMenti col libro”, ideati e organizzati superbamente dalla prof.ssa Vittoria Caso, la silloge poetica di Giovanni D’Amiano ‘E pprete ‘e casa mia“, Duemme Edizioni.    Poesie pluripremiate in cui protagonista è la campagna che nutre l’anima, con i suoi valori atavici, che fortificano la tempra umana. La civiltà contadina, già cantata da Esiodo, da Catone, da Virgilio, c’è per intero in circa 400 poesie, con tutte le sue caratteristiche: attaccamento al lavoro, spirito di sacrificio, amore per la famiglia, collaborazione, solidarietà nei momenti difficili, onestà; una stretta di mano siglava un patto, cui venire meno sarebbe stato un disonore, un marchio d’infamia; pietas per la natura, per gli esseri umani, per gli animali.
I valori della civiltà contadina non possono e non devono essere dimenticati. Dimenticarli significherebbe, per noi che da quel mondo discendiamo, estirpare le nostre radici.
prolocofotoLo storico Nunziante Rusciano e la prof.ssa Vittoria Caso hanno evidenziato non solo il contenuto, ma anche la forma dei versi: dialetto napoletano scritto a regola d’arte e mezzo espressivo eccellente per calore e colore. Daniele Capuozzo ha coordinato l’incontro con eleganza e competenza come sempre; Carmine Mondola,  oltre ad esporre alcuni suoi disegni, ammirati da tutti, ha “fotografato” con la sua abile matita momenti e persone; Gaetano Pellegrino, eccellenza musicale, ha emozionato con il suo sassofono. Le alunne dell’ISIS Torrente, splendide nelle loro divise, hanno accolto con un sorriso tutti gli intervenuti.
Non è mancata la presenza: dell’amministrazione comunale, che patrocina l’iniziativa, con il  Sindaco, dott.ssa Lorenza Orefice, l’Ass. alla cultura Alfredo Pezzella, il Presidente del consiglio Claudio Caturano; di docenti e genitori della Romeo; docenti e alunni dell’ISIS Torrente; di poeti e scrittori; di amici di tutti i colori politici; di giornalisti; di rappresentanti delle Associazioni locali, quali Uniti per Casavatore, Casavatore Segnala, Centro anziani con i rispettivi presidenti. Momenti preziosi, creati da Clarae Musae, di corale partecipazione immortalati dalla maestria di Roberto Artiola; la cultura affratella!