Home Comunicati Stampa Disoccupati di lunga durata, Casoria partecipa al programma regionale LOA

Disoccupati di lunga durata, Casoria partecipa al programma regionale LOA

130
0

Comune di CasoriaIl Comune pubblica l’avviso per la selezione di soggetti disposti a svolgere lavori occasionali di tipo accessorio.

Il Comune di Casoria ha pubblicato sul suo sito istituzionale (www.comune.casoria.na.it) l’avviso pubblico per la selezione di disoccupati di lunga durata e di soggetti con maggiore difficoltà di inserimento lavorativo. Per potervi accedere è necessario essere stato percettore di ammortizzatori sociali e non essere beneficiario di alcuna indennità di disoccupazione o di altro sostegno al reddito.
L’intervento è a valere sull’avviso pubblico emanato dalla Regione Campania per l’attivazione di interventi rivolti agli Enti Pubblici per l’erogazione di voucher buoni lavoro LOA, sigla che sta per lavori occasionali di tipo accessorio.
“È un’opportunità che, parimenti a quella dell’Arci Napoli e dei tirocini dei richiedenti asilo a supporto di Casoria Ambiente e con risorse che non transitano per le casse comunali, abbiamo scelto di cogliere al volo”, commenta il sindaco Pasquale Fuccio.
“Il 9 novembre la Regione ha pubblicato sul Bollettino Ufficiale, sul BURC, l’avviso in questione e a distanza di appena 48 ore il Comune di Casoria ha approntato a sua volta un bando per la ricerca di soggetti disoccupati appartenenti al territorio”, evidenzia il primo cittadino.
Già da venerdì sera, infatti, sul sito istituzionale del Comune è possibile scaricare i modelli per presentare domanda. Modelli disponibili anche presso L’Ufficio Servizi Sociali sito in Via Pio XII (Ex Tribunale ).
I criteri di selezione saranno i seguenti: residenza nel Comune di Casoria o nei Comuni limitrofi distanti non oltre 30 Km dalla sede di svolgimento delle attività lavorative; un ISEE più basso quale elemento di priorità; la numerosità del nucleo familiare in carico.
A parità di requisiti verrà applicato il criterio di precedenza che agevola il richiedente nel cui nucleo familiare è presente il maggior numero di familiari a carico.
Come si legge nell’avviso pubblico di Regione Campania, che è appunto il titolare dell’iniziativa, le prestazioni saranno compensate con buoni lavoro o voucher, il cui valore lordo è di € 10,00 all’ora comprensivo della contribuzione (pari al 13%) a favore della gestione separata INPS, quella a favore dell’INAIL per l’assicurazione anti – infortuni (pari al 7%) e di un compenso al concessionario INPS per la gestione del servizio (pari al 5%). Al netto il voucher ha un valore di € 7,50 all’ora.
I lavori per cui il Comune realizza l’evidenza pubblica finalizzata alla selezione di soggetti disoccupati vanno dal servizio di monitoraggio sulle strade demaniali, comunali e provinciali finalizzato alla prevenzione del fenomeno del randagismo e sull’esistenza di situazioni di dissesti strdali o in ogni caso di situazioni di insidie e trabocchetti al servizio di apertura biblioteche pubbliche; dai lavori di giardinaggio a lavori in occasione di manifestazioni sportive, culturali, caritatevoli; dai lavori di emergenza alle attività lavorative aventi scopi di solidarietà sociale; fino ai lavori e servizi legati ad esigenze del territorio e dei cittadini nel settore della blue economy o dell’ICT.
“I casoriani possono stare tranquilli perché saremo vigili rispetto a qualsiasi opportunità dovesse interessare il territorio. Il nostro obiettivo era e resta quello di non lasciare indietro nessuno. Così come ci siamo mobilitati per migliorare la pulizia delle periferie, anche attraverso il supporto dei richiedenti asilo in aggiunta agli operatori di Casoria Ambiente e per questo pagati dal Ministero dell’Interno con fondi europei e nazionali, che non transitano in alcun modo per le casse del Comune e sul cui utilizzo l’Amministrazione che rappresento non è evidentemente chiamata ad esprimere alcun parere né tantomeno può proporre di mutarne la destinazione, allo stesso modo ci attiveremo sempre più e meglio per intercettare le opportunità di lavoro che saranno fornite dagli Enti sovra comunali in fatto di occupaIone ed inserimento sociale”, conclude Fuccio.

Articolo precedenteRapine sull’asse mediano: cartelli di “pericolo” affissi da “La Radiazza”. La tragicomicità degli eventi
Articolo successivoBeauty Coach: Lunedì 14 novembre alle 18 la presentazione del nuovo libro di Fiorella Donati a Napoli
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli