“Sull’Adisurc, l’Azienda per il Diritto allo Studio Universitario della Regione Campania, occorre fare chiarezza. Nonostante vi sia una governance già da tempo, nessun adempimento strategico aziendale appare sul sito ufficiale dell’ente. Delle due l’una: o c’è un difetto di comunicazione o si è spaventosamente in ritardo rispetto a provvedimenti formali, peraltro propedeutici alle stesse attività di Adisurc”. Lo dichiara Ermanno Russo, vicepresidente del Consiglio regionale e componente della Commissione Istruzione, Cultura e Ricerca scientifica, il quale ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al presidente della Regione Vincenzo De Luca.
“Due leggi regionali, la n. 16 del 2016 e la n. 10 del 2017, prevedono l’assolvimento di alcuni fondamentali adempimenti per il tramite del Consiglio d’Amministrazione. Mi riferisco allo statuto, al bilancio di previsione annuale e pluriennale con le relative variazioni, al rendiconto generale e sociale delle attività, ai piani di attività annuali e pluriennali in conformità alla programmazione e agli indirizzi stabiliti dalla Regione, al contratto di servizio con gli studenti, ai bandi di concorso per l’assegnazione dei servizi e dei benefici, ai regolamenti per la gestione e la fruizione dei servizi, al regolamento del personale con la relativa dotazione organica, alle direttive e ai criteri relativi alla gestione dell’attività contrattuale. Tutti provvedimenti di cui sul sito non c’è traccia”, rincara Russo.
Il vicepresidente del Consiglio regionale chiede anche di sapere se “entro i centocinquanta giorni dall’insediamento e precisamente il 05/11/2017 il CdA ha approvato il regolamento del personale, con annessa pianta organica e se entro i successivi novanta giorni la Giunta regionale ha approvato la dotazione organica”. Infine Russo interroga De Luca per conoscere se “è stata completata la procedura per la nomina del direttore generale considerato che in data 27/12/2017 è stato pubblicato sul BURC l’avviso per la selezione del direttore generale con scadenza 16/01/2018”.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •