“Difendiamo la nostra città…” è il titolo di un incontro ad hoc che si svolgerà domani, sabato 20 ottobre ore 18.00 in via Marconi a Casoria, organizzato da Fratelli d’Italia.

L’evento, cui si spera possano partecipare la maggior parte dei cittadini, è stato diffuso capillarmente attraverso i social e così recita:”

Sabato dalle ore 18 in via Marconi a Casoria ricorderemo al sindaco della nostra città quali poteri e quali competenze possa esercitare per garantire sicurezza e libertà.

Dopo aver interrogato il ministro degli interni On. Le Matteo Salvini circa i provvedimenti che intenda adottare (interrogazione a firma del senatore Antonio Iannone), sabato ricorderemo al sindaco i suoi poteri in materia”.

Un’altra locandina, sempre collegata all’incontro, parla di una ridefinizione del ruolo degli enti locali in tema di sicurezza urbana voluta dal ministero dell’Interno Minniti e che il sindaco Fuccio non saprebbe o fingerebbe di non sapere. Ecco di seguito il testo:

“UN SINDACO DOVREBBE SAPERLO…

FORSE TROPPO PRESO DALLE BEGHE POLITICHE DELLA SUA MAGGIORANZA, IL
NOSTRO SINDACO SI E’ LASCIATO SFUGGIRE (0 FINGE DI NON SAPERE!) CHE IL
MINISTRO DELL’INTERNO DEL SUO PARTITO, IL DEMOCRATICO MINNITI, HA
PROVVEDUTO A RIDEFINIRE IL RUOLO DEGLI ENTI LOCAL! IN TEMA DI SICUREZZA
URBANA.
CONTANDO DI FAR COSA GRADITA, LA NOSTRA COMUNITA’ MILITANTE VUOLE
RICORDARE A FUCCIO CHE:

  • – NELL’APRILE 2017, IL PARLAMENTO A MAGGIORANZA PD HA TRASFORMATO IN LEGGE IL
    “DECRETO SICUREZZA” DI MINNITI;
    IL DECRETO CONSENTE AL SINDACO DI STIPULARE ACCORD! CON ALTRI ENTI E COL
    PREFETTO, PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA URBANA;
    IL SINDACO PUO’ IMPORRE IL “DASPO URBANO”, VIETANDO A SOGGETTI SOCIALMENTE

    PERICOLOSI DI FREQUENTARE DETERMINATI LUOGHI, ESE DEL CASO ANCHE DISPORNE
    L’ALLONTANAMENTO DAL TERRITORIO;
    IL SINDACO PUO’ ADMFARE ORDINANZE, DIRETTE A CONTRASTARE L’INCURIA ED IL
    DEGRADO DEL TERRITORIO: BANALMENTE, ANCHE TENERE LE STRADE BEN ILLUMINATE
    SIGNIFICA OCCUPARSI DI SICUREZZA;
    IL SINDACO PUO’ ANCHE ADOTTARE ORDINANZE DIRETTE A CONTRASTARE SITUAZIONI

    CHE FAVORISCONO LA DIFFUSIONE SUL TERRITORIO DI FENOMENI CRIMINOSI, COME
    SPACCIO E PROSTITUZIONE;
    SE . SUA MAGGIORANZA AVESSE TENUTO I CONTI IN ORDINE, IL SINDACO AVREBBE
    POTUTO RAFFORZARE L’ORGANICO DEL. POLIZIA LOCALE…QUESTO, UN SINDACO DOVREBBE SAPERLO, E FARE IL SUO DOVERE:

    SICUREZZA E’ LIBERTA'”
Condividi su
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •