Home Politica Decreto sostegni, le misure approvate

Decreto sostegni, le misure approvate

14
0

Il Decreto Sostegni è la nuova misura di ristoro approvata negli scorsi giorni dal Governo Draghi. Il nuovo provvedimento dell’esecutivo mira a sollevare la condizione economica di imprese e famiglie, duramente colpite dall’emergenza sanitaria, che ha acuito le problematiche finanziarie che già attanagliavano il nostro paese. Vediamo nel dettaglio quali sono le disposizioni contenute nel Decreto Legge:
* Sostegni a fondo perduto alle imprese e alle partite IVA che nell’anno 2020 hanno registrato almeno un rosso del 30% del loro fatturato
* Fondo per ristorare gli operatori economici che risiedono nei comuni montani. Un contributo di 700 milioni per tutti le categorie colpite dalla sospensione della stagione sciistica
* Fondo per i comuni ad alta tensione abitativa. Contributo di 250 milioni di euro per le minuti entrate dei comuni riguardo la tassa di soggiorno
* Bonus baby sitter destinato ai genitori di minori di 14 anni riconosciuto anche ai lavoratori autonomi non iscritti all’INPS. Congedo parentale Covid retribuito al 50%. Potenziamento degli asili nido. Congedo non retribuiti per i figli tra 14 e 16 anni ma con divieto di licenziamento. Voucher per i servizi di baby sitting esteso anche ai nonni.
* 800 milioni di euro destinati al potenziamento del trasporto pubblico locale.
* Contributi agli operatori e agli agenti delle forze di Polizia locali. Fino a 51 milioni di euro per il pagamento delle indennità di ordine pubblico
* Ristori per le chiusure dei primi mesi del 2021. Le fasce di indennizzo inizialmente previste erano quattro, ma potrebbero salire fino a cinque: 30% per i soggetti con ricavi o compensi fino a 100mila euro, 25%, per i soggetti con ricavi o compensi fra 100mila e 400mila euro, 10%, per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 400mila euro e fino a 1 milione di euro, 15%, per i soggetti con ricavi o compensi fra 1milione e 5 milioni di euro, 10%, per i soggetti con ricavi o compensi fra 5 milioni e 10 milioni di euro
* Proroga al 30 aprile 2021 dell’approvazione dei bilanci preventivi e sospensione della riscossione fino al 30 aprile
* Proroga del blocco dei licenziamenti fino al 30 giugno 2021 per le aziende che possono usufruire della CIGO e fino al 31 ottobre 2021. 120 giorni di CISOA nel periodo che va dal 1º aprile al 31 dicembre 2021. 13 settimane di CIGO dal 1º aprile al 30 giugno 2021. 28 settimane cassa in deroga + assegno ordinario dal 1º aprile al 31 dicembre 2021.
* Disco verde allo stanziamento di 1,5 miliardi per finanziare le tre mensilità (marzo, aprile e maggio). Il sussidio è inoltre esteso a tutti coloro hanno l’indennità Naspi e Discoll tra il 1º luglio 2020 e il 28 febbraio 2021.
* Indennità onnicomprensiva fissa 2400 euro per stagionali e lavoratori dello spettacolo. Tra i 1200 e 3600 per i collaboratori sportivi. L’importo sarà commisurato ai compensi percepiti nel 2019.
* Proroga del contratto per tremila navigator fino al 31 dicembre 2021
* Misure a tutela della salute pubblica. Stanziamento di 2,1 miliardi per l’acquisto di vaccino anti-Covid. 700 milioni per l’acquisto di farmaci anti-Covid. 50 milioni per la realizzazione di Covid hospital. Possibilità di realizzare vaccinazioni all’interno di farmacie e presso gli studi dei medici di medicina generale.
* Misure per favorire la didattica e per l’università. 150 milioni di euro per l’acquisto di prodotti per l’igiene, per fornire assistenza pedagogica e psicologica agli studenti e agli insegnanti con particolare attenzione ai fragili. 150 milioni destinati al potenziamento dell’offerta formativa extracurricolare.
* Provvedimenti a tutela della cultura e del turismo. 400 milioni per sostenere cinema e spettacoli dal vivo e altrettanti per rimpinguare il fondo sociale per gli interventi su specifiche imprese.