Durante una diretta Facebook il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha fatto il punto sulla situazione contagiati in Campania e su tutte le attività relative alla ripartenza della regione. Il presidente ha polemizzato sulla distribuzione tra le regioni dei 37 miliardi stanziati dal governo per fronteggiare l’emergenza Covid19. De Luca, citando un’ipotesi circolata su diverse testate nazionali, ha aspramente criticato quella che secondo i media sarà la razionalizzazione dei fondi statali, che secondo l’opinione del governatore vede una profonda disparità di trattamento tra nord e sud. Il governatore si è anche soffermato sulla situazione Mondragone dove da un paio di giorni sembra essere rientrata l’emergenza coronavirus, scoppiata a causa di un eccessivo numero di contagiati nella zona. Dopo aver lanciato alcune frecciatine al leader della Lega Matteo Salvini che aveva precedentemente attaccato De Luca riguardo la questione ecoballe a Caivano, De Luca sì è voluto concentrare sulla situazione appalti. Da questo momento non si potranno più assegnare tutti gli appalti tramite trattativa privata, altrimenti si rischierebbe di aprire un’autostrada alla criminalità. Spazio anche al “piano per il lavoro della regione Campania”, che prevede la progressiva occupazione di diecimila giovani. Nel frattempo i primi 2.500 selezionati tramite un bando pubblico, andranno a lavorare già da lunedì. Il leader di Campania Libera  invita il governo nazionale a stipulare un piano per il lavoro nazionale per 300 mila giovani del sud, sulla stipula di quello varato in Campania. Verranno invece reinvestiti nello sport i 25 milioni di euro rimanenti dei finanziamenti stanziati per le Universiadi, che verranno divisi per la realizzazione di piccoli impianti sportivi tra settanta comuni della Campania.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •