A Casoria le conseguenze del maltempo non hanno tardato a farsi sentire. Diversi alberi sono caduti, anche all’ interno del liceo Gandhi, non solo in centro, ma anche in zona cittadella, un semaforo è praticamente crollato in via Pio XII. Decine le segnalazioni sulle pagine social dedicate. Un cittadino, si è lamentato della mancata messa in sicurezza dopo la caduta del palo che ha quasi colpito un’auto lì vicino. Fortunatamente non ci sono stati danni irreparabili soprattutto alle persone. Il consigliere Rino Trojano ha segnalato oggi la pericolosità di alcuni tabelloni che avrebbero potuto crollare da un momento all’altro e causare danni a strade e passanti. Al momento apre che il pericolo sia stato scongiurato. Il sindaco Bene, da parte sua, ha diffuso oggi un messaggio/video dalla sua pagina facebook, rassicurando la cittadinanza che tutti gli intrventi necessari ad assicurare l’incolumità di tutti sono stati presi e ha anche raccomandato, per quanto possibile, a non uscire di casa. Inoltre ha diffuso quest’importante segnalazione: ”

l Presidente di Anci Campania, Carlo Marino, ha inviato al Presidente della Giunta Regionale, Vincenzo De Luca, la seguente urgente richiesta di dichiarazione di stato di emergenza regionale.

Gentile Presidente della Giunta Regionale, Vincenzo De Luca
L’evoluzione dei fenomeni atmosferici di questi ultimi giorni ha determinato una diffusa situazione di criticità e sofferenza in gran parte del territorio regionale, con diffuse situazioni di pericolo per l’incolumità delle persone, provocando la perdita di una vita umana, l’isolamento di alcune località e l’evacuazione di centinaia di famiglie dalle proprie abitazioni.

Questa ondata di maltempo, caratterizzata anche da venti di forte intensità e mareggiate, ha determinato movimenti franosi, esondazioni di corsi d’acqua con conseguenti alluvioni, gravi danneggiamenti alle infrastrutture viarie, ad edifici pubblici e privati, alle opere di difesa idraulica, alla rete dei servizi essenziali ed alle attività economiche e produttive, nonché l’abbattimento di piante di alto fusto.

Raccogliendo l’appello e il grido di dolore che arriva in queste ore alla nostra Associazione da parte di molti Comuni della Campania, l’Anci
Le chiede di valutare la dichiarazione dello stato di emergenza,
prevedendo, nel contempo, appositi stanziamenti per gli interventi di soccorso e assistenza alle popolazioni interessate dagli eventi oltre che per i provvedimenti necessari alla rimozione delle situazioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità.

Confido in un Suo autorevole e immediato intervento.
Anci Campania si rende disponibile ad ogni forma di collaborazione istituzionale per alleviare le condizioni di disagio dei Comuni così duramente colpiti”.

Per ora, sembra che il vento si sia calmato. L’allerta dovrebbe lentamente rientrare.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •