Home Eventi Cultura. Al PAN presentazione del libro “Lo Stato non ha vinto. La...

Cultura. Al PAN presentazione del libro “Lo Stato non ha vinto. La camorra oltre i Casalesi”.

88
0

T-99dc38e63d1d59ed3aa03035bb6d5a47-297x464Venerdì 27 febbraio, alle ore 17.30, il PAN, con sede nel settecentesco Palazzo Roccella in via dei Mille, ospiterà la presentazione del libro “Lo stato non ha vinto. La camorra oltre i Casalesi”. L’autore Antonello Ardituro, per dieci anni Pubblico Ministero della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha indagato sulle ramificazioni dell’organizzazione camorristica e sugli intrecci che, nella stagione dell’emergenza ambientale della Regione Campania, hanno permesso ai padrini di accumulare ricchezza e potere. In collaborazione con Dario Del Porto, cronista di “Repubblica”, Ardituro pennella e svela i delitti e i protagonisti della malavita nostrana. Il clan dei casalesi non esiste più, sconfitto dall’arresto dei suoi capi e dei latitanti storici Antonio Iovine e Michele Zagaria. Il racconto inchioda la rete di comando della più potente famiglia di camorra. Nel dipanarsi siffatto di trame sottili, cruente, aberranti, degenerate, furenti e fetenti, si disegna la figura di uno Stato non vincitore, ma anzi vinto. Perché spesso complice, troppe volte connivente. Perché per sconfiggere la camorra, è opportuno ribadirlo, non è sufficiente arrestare boss e affiliati. Così come non è sufficiente confiscare loro i beni. Ma spingersi ben oltre. Comprendere a fondo il fenomeno, affinché omicidi e collusioni con l’imprenditoria o il potere politico, utilizzati finemente dai clan per infiltrarsi nell’economia e nelle istituzioni, vengano estirpati alla radice, anche se lentamente, anche se dolorosamente.

Locandina dell’evento:
VENERDÌ 27 FEBBRAIO – ORE 17.30
PAN, Palazzo delle Arti Napoli
via dei Mille, 60 

Presentazione del libro
Lo Stato non ha vinto. La camorra oltre i casalesi
di Antonello Ardituro, magistrato componente del CSM
scritto con Dario Del Porto, giornalista di Repubblica

Saluti di
Nino Daniele, assessore alla cultura del Comune di Napoli
don Tonino Palmese, vicepresidente Fondazione Pol.i.s.

Insieme agli autori intervengono:
Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia
Giuseppe Borrelli, coordinatore della Dda di Napoli
Isaia Sales, saggista
Gianni Solino, referente provinciale di Libera Caserta

Modera
Geo Nocchetti, giornalista Rai Tre

 

Articolo precedenteNapoli. Nasce l’associazione nazionale dei manager culturali.
Articolo successivoAl Teatro Sancarluccio va in scena: “Da domani mi alzo tardi”
Giovane redattrice e membro della Croce Rossa Italiana. Appassionata di lettura, teatro e jazz, nel corso dei miei studi universitari alla Facoltà di Giurisprudenza ho, altresì, maturato uno specifico interesse per il tema dei diritti umani. Scrivo con lo sguardo rivolto, sempre, allo scenario internazionale. Legata alla figura autorevole di Oriana Fallaci, sprone ed esempio di coraggio, ho abbracciato un suo pensiero: “Se sono brava non lo so, lavoro duro, lavoro bene. Ho dignità. Ho una vita per dimostrarlo”.