Inutile negarlo ormai: è in atto da qualche tempo una crisi politica che ha attraversato la maggioranza in modo sotterraneo, latente, anche se in queste ore sembra finalmente esondata fino a conclamarsi in toto.

Alla luce degli ultimi avvenimenti, assumono nuovo significato anche notizie di qualche giorno fa, e che vanno annoverate, pertanto, tra le proverbiali gocce che minacciano di far traboccare il vaso.

Mi riferisco alle dimissioni del Geom. Antonio Paone da membro del CDA del Consorzio Cimiteriale, ufficializzate pochi giorni fa.

A quanto pare, la decisione è stata presa per questioni di coerenza politica, in quanto l’attuale situazione non sembra più corrispondere a quella che all’inizio dell’avventura consiliare aveva unito le diverse anime dell’attuale maggioranza.

Dunque, quelli che sembravano vaghi indizi adesso stanno assumendo la forma di prove definitive.

Non ci resta che sperare in una ricomposizione dei contrasti perché chi ne sta pagando le conseguenze sono i cittadini; ma in una situazione così complicata, seppure la maggioranza trovasse un momentaneo accordo, quanto potrebbe durare?

Condividi su
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •