Home Napoli Cosa si nasconde dietro l’invasione dei lupi a Napoli?

Cosa si nasconde dietro l’invasione dei lupi a Napoli?

164
0

Il lupo è un mammifero che ricorda qualcosa di oscuro e di malvagio ma, per talune popolazioni, la lupa è anche la madre adottiva  di coloro che hanno dato inizio  alla città eterna.

È forse per questo che l’istallazione curata da Matteo Lorenzelli nella notte tra il 12 e il 13 novembre in Piazza Municipio a Napoli, è sembrata al suo ideatore dagli occhi a mandorla Liu Rouwang, la più adeguata.

Da noi si dice, <<chi pecora si fa o lup s’ ‘o magna>> che sta sottolineare che non è bene mostrarsi deboli e indifesi agli occhi di qualcuno che astutamente potrebbe approfittarsene.

Questa volta ad essere debole, per l’artista cinese, è l’essere umano in tutto il suo progredire che soccombe però dinanzi alla natura (il lupo) che si ribella con tutte le sue forze.

Ancora una volta l’arte in 3d con 280 kg di ferro per ciascuno dei 100 lupi che abiteranno la Piazza sede dell’amministrazione comunale fino al 31 marzo 2020, coinvolge e travolge la città nell’intento di indurre ad una riflessione ben più profonda.

Turisti e Cittadini hanno già dato ampio sfogo alla selfie-mania, immortalandosi in pose bizzarre in compagnia del branco.

In città si scherza anche sulla curiosa coincidenza per cui l’istallazione sia stata contemporanea al rimpasto della giunta comunale…..,nonché,  anche se non perfettamente coincidente con il tour campano del Ministro Di Maio, previsto per questo fine settimana.

Sui social l’opera non ha suscitato grande entusiasmo:alcuni napoletani vedono questa istallazione ben lontana dall’idea delle classiche luminarie e dagli addobbi natalizi che dovrebbero animare il centro della città. Altri invece ribattono adducendo a questi lupi e al loro sguardo spietato la capacità di far rispecchiare lo spettatore, suscitando una riflessione su quello che dovrebbe essere il Natale interiore.

<< Un’allegorica ribellione della natura alle devastazioni dell’uomo…I lupi rappresentano un monito alla nostra società frenetica che deve fare i conti con la crisi interiore, non solo economica. Dobbiamo svegliarci tutti da questo torpore>>, stando alle parole di Liu Rouwang appare, palcoscenico calzante la <<Wolves Coming>> ai ritmi della nostra città.

Articolo precedenteCasoria: a via Tasso i vigili del fuoco monitorano una buca stradale dopo le piogge di questi giorni
Articolo successivoCasoria: “alto impatto” dei carabinieri. controlli in strada e perquisizioni a casa. VIDEO
Ho 25 anni. Ho conseguito la laurea in Giurisprudenza nel 2014 presso la Luiss. Ad oggi proseguo i miei studi con determinazione sperando di poter esercitare la professione notarile. Conoscere la realtà dei fatti, fare informazione e impegnarmi nel sociale sono le passioni che mi permettono di formarmi personalmente, prima che professionalmente. "Esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l'ignoranza".