Nei giorni scorsi sono stati effettuati  diversi tamponi tra gli operatori ecologici, molti dei quali sono risultati positivi al Covid 19.

In numerose regioni italiane, i lavoratori hanno richiesto un adeguamento delle loro misure di sicurezza al fine di poter svolgere il loro lavoro “al sicuro”.

Nel capoluogo campano, dopo il verificarsi di un caso sono stati messi in isolamento 120 dipendenti della partecipata Asia e ad oggi, dopo cinque giorni, sono solo 32 gli operatori che hanno ripreso a lavorare normalmente.

A fronte dell’isolamento quattro isole ecologiche sono state chiuse, mentre per le altre sei risultano ridotti gli orari lavorativi.

La Regione Campania per prevenire la diffusione di nuovi casi ha ritenuto opportuno stilare delle regole da seguire per tutelare i nostri operatori ecologici che in questi giorni continuano a svolgere il proprio lavoro.

Diventa infatti fondamentale, saper differenziare le mascherine, pur superflue, che indossiamo quotidianamente, i fazzoletti di carta, i teli e i guanti monouso.

La norma di carattere generale è quella che suggerisce di utilizzare per l’indifferenziata due o tre sacchetti da porre l’uno nell’altro.

Nel secchio dell’indifferenziata, per quanti sono risultati positivi al Covid-19 o sono in quarantena obbligatoria, andranno gettati: plastica, vetro, carta, umido, metallo. Tali cittadini pertanto sono dunque esonerati dal differenziare i rifiuti.

È inoltre necessario che tali persone utilizzino dei guanti monouso per chiudere i sopraindicati sacchetti e che gli stessi non siano schiacciati con le mani.

Diversamente, per quanti invece non sono in quarantena obbligatoria, occorre continuare ad effettuare la raccolta differenziata, secondo le regole previste dal proprio Comune di appartenenza.

Tuttavia, fazzoletti di carta utilizzati in caso di raffreddore, nonché mascherine e guanti andranno gettati nel contenitore dell’indifferenziata.

Anche attenendoci a queste semplici regole, possiamo tutelare la salute di chi ci sta a cuore e dei lavoratori che svolgono un pubblico servizio.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •