Fonte foto: Tutto Sport

Chi pensava che Napoli-Empoli potesse essere una formalità per il passaggio del turno degli azzurri, ha dovuto ricredersi. L’Empoli esce a testa altissima dal Diego Armando Maradona, dopo aver messo paura agli azzurri e a Gattuso. Il Napoli per ben due volte in vantaggio, prima con il classico gol dell’ex (di Lorenzo) e poi con Lozano, è stato raggiunto due volte da Bajrami, giovane svizzero della squadra capolista in serie B. Ci ha pensato Petagnaa chiudere la partita sul 3-2 portando il Napoli ai quarti dove sfiderà la vincente tra Roma e Spezia.

Come al solito e in questo periodo, la coppa Italia viene un po snobbata da tutte le squadre, che colgono l’opportunità in queste partite, di schierare i giocatori meno impiegati pensando al turno di campionato.

Il Napoli sfiderà la Fiorentina nel lunch match di Domenica e l’Empoli la Salernitana in quello che è un big match della serie cadetta considerando l’attuale classifica.

Poco prima della gara, la squadra toscana è stata messa in isolamento in hotel, dopo la segnalazione ricevuta dalla Regione Campania da parte del Ministero del loro contatto diretto (dello scorso 4 gennaio, sul volo Lamezia-Bologna) con un positivo. Il Napoli ha recuperata Koulibaly che prende il posto di Manolas, infortunato domenica e fa coppia con Rrahmanim a centrocampo Demme e Lobotka e In attacco Lozano, Politano e Petagna.

Il Napoli è partito forte, con un buon approccio alla partita. Subito in evidenza Lozano che già al 7’ conclude potentemente da distanza ravvicinata, bravo Furlan a deviare. Il Chucky, sempre lui, si infila a sinistra e pennella per Di Lorenzo che con un gran colpo di testa in acrobazia porta in vantaggio gli azzurri al 18’.

L’Empoli non demerita e reagisce, alzando i ritmi rendendo la gara piacevole e divertente. I brividi per il Napoli iniziano al 28’ per una spettacolare rovesciata di Matos che è solo il campanello d’allarme per il Napoli che subiscono il pareggio al 33’ con Bajrami, bravo a spedire il pallone alle spalle di Meret con un diagonale millimetrico. Gattuso sbraita dalla panchina contro i suoi e riesce a dare le giuste motivazioni per irpartire e dopo 5 inuti, ancora Lozano riporta in vantaggio il Napoli con un gran gol: stop sbagliato di Zappella e gran tiro da fuori del messicano che si insacca nel sette.

Continua la mancanza di cattiveria sotto porta, lamentata da Gattuso, anche in Coppa Italia e dopo alcuni tentativi falliti, l’Empoli pareggia con un’altra magia avvio di ripresa e l’Empoli ne ha approfittato per riportarsi in parità con un’altra magia di Bajrami dalla distanza.

Gattuso per evitare i supplementari, manda in campo i big e dopo altre occasioni fallite attiva il colpo decisivo di Petagna, bravo a concludere in mischia.

Il Napoli, ricordiamo detentrice del trofeo, si qualifica ai quarti e attende la vincente tra Roma e Spezia, partita che si disputerà il 19 Gennaio.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •