Home Politica Consiglio comunale di ieri 28 novembre: la maggioranza ha accusato l’opposizione di...

Consiglio comunale di ieri 28 novembre: la maggioranza ha accusato l’opposizione di atteggiamenti “ostili”; l’opposizione, compatta, lascia l’aula per non votare un provvedimento “illegittimo”

61
0

Il Consiglio Comunale ha approvato due variazioni al bilancio di previsione 2017-2019, al documento unico di programmazione ed al piano esecutivo di gestione.

A nome della maggioranza, Giuseppe Barra ha accusato l’opposizione di atteggiamenti volti a ostacolare il dibattito.

Il collegio dei revisori dei conti aveva espresso parere positivo sulle variazioni e per di più andavano approvate entro la fine del mese. Numerose le critiche mosse dall’ opposizione: al momento del voto, compatta ha lasciato l’ aula per non votare un atto giudicato illegittimo.

In una dichiarazione congiunta Andrea Capano e Rosalba Talletti hanno riscontrato il mancato rispetto dei principi contabili.

A nome de il Movimento Cinque Stelle Elena Vignati ha asserito di non capire come i revisori dei conti dapprincipio hanno criticato non poco gli atti contabili dell’ Amministrazione Fuccio, per poi regolarmente esprimerne pareri favorevoli.”Voglio precisare alcune cose relativamente alla superficialità con cui abbiamo presentato e chiesto di allegare alla delibera un documento a cui ho dato lettura in aula e che ho pubblicato anche su facebook,– ha affermato la consigliera  – in cui erano ben spiegati i motivi per i quali il collegio dei revisori sembra utilizzare una sorta di relativismo etico nella formulazione dei propri pareri . In sostanza è il buon senso a farmi interrogare sul ruolo che ricoprono a garanzia del consiglio comunale,  in quanto ogni volta ci troviamo davanti a relazioni dei revisori che indicano una serie di prescrizioni da rispettare e che puntualmente vengono ignorate dall’ amministrazione, vedi debiti fuori bilancio per circa 12 milioni di euro non riconosciuti, vedi mancanza di relazioni analitiche e puntuali del responsabile al settore finanziario, vedi la mancata applicazione del disavanzo di amministrazione sul consuntivo 2016 che gli stessi revisori non hanno evidenziato nella loro relazione. – ha concluso –  Premesso questo come mai i revisori continuano a fornire pareri favorevoli su questi atti che loro stessi definiscono non veritieri e redatti in spregio alle leggi ?

Secondo Luisa Marro gli atti contabili dell’ Amministrazione Fuccio sono sempre poco chiari; anche Pasquale Pugliese ha espresso dubbi sullo stato reale dei conti comunali, che potrebbero portare al dissesto. Quest’ultimo ha fatto che “la seduta è stata sospesa per diverso tempo per aspettare due consiglieri comunali di maggioranza senza i quali non c’ era il numero legale per votare gli atti“.

Sempre Pugliese ha anche parlato di una documentazione incompleta, di crediti non riscossi, di scarsa lotta all’evasione dei tributi comunali e del pagamento dei canoni di locazione dei beni di proprietà del Comune.

Articolo precedenteGIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ: perché essere diversi non significa essere sbagliati
Articolo successivoCittà della Scienza, Confapi: commissariamento sia breve, è asset
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli