Home Politica Consigli Comunali approva il Bilancio Consolidato tra le polemiche

Consigli Comunali approva il Bilancio Consolidato tra le polemiche

340
0

Doppia riunione di Consiglio Comunale per due giorni di fila. Argomenti della prima Parco Buontempo, chiusura forzata della casa comunale di Arpino e progetti legati ai fondi PNRR; nella seconda aliquota IMU, addizionale IRPEF e bilancio consolidato. La prima riunione è andata deserta perché il sindaco ha deciso di abbandonare l’ aula. La seconda ha visto l’ opposizione rinunciare via via alla discussione, con la maggioranza che ha così approvato tutti i capi in programma. “Abbiamo chiesto il rinvio” dice circa la prima seduta il sindaco Raffaele Bene “perché molti consiglieri erano assenti per motivi personali. Al rifiuto della stessa ho deciso di abbandonare l’ aula” Circa la seconda seduta il sindaco ha ringraziato la maggioranza per lo spirito costruttivo, il senso di responsabilità, la passione e la determinazione dimostrate. La prima seduta prevedeva peraltro argomenti il cui dibattito era stata chiesto dall’ opposizione. Il sindaco ha poi manifestato la sua disponibilità e quella della maggioranza ad un dialogo costruttivo con l’ opposizione. Ancora per la maggioranza Pasquale Tignola ha detto che la stessa, nonostante le difficoltà, sta cercando di portare avanti i suoi programmi, affermando in sintonia col sindaco la volontà e la necessità della ricerca della condivisione con l’ opposizione. Ancora a nome della maggioranza Marco Colurcio ha espresso perplessità per la mancata approvazione, per problemi tecnici, di una modifica al regolamento del Forum della Gioventù, che soera sia approvata quanto prima, affermando la necessità di ovviare ai troppi intoppi burocratici che si incontrano nello svolgimento dell’ attività comunale per carenze di uomini e mezzi. Molto dura è stata la reazione da parte dell’ opposizione all’ abbandono da parte del sindaco nella prima seduta, come altrettanto dure sono state le critiche al discutibile funzionamento dell’ apparato burocratico dell’ Ente Comunale

Articolo precedenteDa giugno la Slovenia è più vicina a Napoli
Articolo successivoTragedia sul lavoro muore Annibale Leoncino, proprietario dell’omonima azienda di trasporti
Studentessa di psicologia presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", con la passione per la lettura e la scrittura. Amante dei viaggi con un'insaziabile curiosità di conoscere tutto ciò che vale la pena conoscere. Già redattrice per il sito Fonte ufficiale.