Home Comunicati Stampa Comunicato Stampa Movimento 5 Stelle: Istituzione del garante delle persone diversamente abili.

Comunicato Stampa Movimento 5 Stelle: Istituzione del garante delle persone diversamente abili.

85
0

Riceviamo e pubblichiamo.

Il comunicato stampa del Movimento 5 Stelle di Casoria sull’istituzione del garante delle persone diversamente abili. L’amministrazione costituisce una consulta.

“Il movimento 5 Stelle Casoria proponeva in data 27/01/2017 all’amministrazione Fuccio di istituire la figura del Garante delle persone diversamente abili , allegando un regolamento che ne disciplinasse la figura . Accolto dall’assessorato che nel contempo ci comunicava di aver istituito un ufficio dedicato all’inclusione sociale delle persone con disabilità , come previsto dalla convenzione O.N.U, il quale prevede la creazione di una Consulta , controllata come si evince dalla delibera del 24/02/2017 e dal regolamento allegato , che la costituenda consulta verrà controllata dall’ufficio di presidenza del consiglio ( Presidente o suo delegato ) e prevede la costituzione di un gruppo di lavoro interassessorile coordinato dall’assessorato alle politiche sociali .

Le due proposte arrivate in commissione politiche sociali , (alla quale non partecipiamo perché non rispondente, come tutte le commissioni consiliari permanenti del comune di Casoria , a quanto previsto dall’art. 38 comma 6 del Tuel ) vengono vagliate dai commissari , il cui giudizio finale risulta essere quello di proseguire sulla linea già dettata dalla giunta , ovvero la costituzione della consulta , scartando la proposta del garante e licenziandola come figura monocratica di difficile collocazione nell’ambito consultivo prescelto.

Ci chiediamo se i commissari abbiano considerato che la figura del Garante delle persone diversamente abili può essere complementare alla consulta , agire nell’interesse dei più deboli e rappresentarne le problematiche come figura interna allo stesso ente di cui sarà parte integrante , una figura super partes che verrà scelta attraverso un bando pubblico e solo successivamente, in base alle richieste pervenute , sarà oggetto di votazione con le stesse modalità di elezione del presidente del Consiglio Comunale . Una figura a garanzia anche dell’operato degli assessori e dei dirigenti di settore nonché della stessa Consulta , controllata dall’intero consiglio comunale a cui dovrà periodicamente rendicontare la sua attività .

Ci chiediamo quindi se l’interesse di questa amministrazione sia realmente mostrare attenzione e vicinanza ai più deboli o mostrarsi in continuo antagonismo con chi dimostra di ascoltare tutta la cittadinanza e non solo una parte di essa”

Articolo precedenteRifiuti, il sindaco di Casoria Pasquale Fuccio eletto presidente dell’ATO Napoli 1
Articolo successivoVIII edizione Premio Artisti Per La Pace, i vincitori del concorso saranno premiati l’11 marzo
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli