Il Consiglio ha approvato all’unanimità, con 29 voti favorevoli, la proposta di legge “Interventi regionali per il recupero, il rimpiego e la donazione ai fini del riutilizzo di medicinali inutilizzati in corso di validità”.

“La proposta di legge va incontro alle difficoltà economiche di ampie fasce della popolazione, quelle più deboli, gli ultimi, che spesso non hanno possibilità di acquistare farmaci.

Sono felice di avere partecipato ad una bella pagina di politica, nella quale ha prevalso lo spirito di collaborazione, lasciando da parte i contrasti partitici. Bisogna dare un segnale forte, lasciare da parte le vetrine politiche e lavorare nell’unica direzione possibile, il benessere dei cittadini”. Dichiara la consigliera Regionale PD Antonella Ciaramella.

Ho preferito stralciare da una mia proposta di legge sullo spreco di alimentari e farmaci laparte inerente lo spreco farmaceutico per integrare con dei miei emendamenti il testo in esame in aula. Le mie proposte, accolte all’unanimità consentono una semplificazione e un ampliamento per i soggetti che possono donare. Molte volte, infatti, si fa una buona legge ma poi è talmente complicato applicarla che là gente ci rinuncia! Invece,
l’importanza del tema è fondamentale ed era giusto velocizzare i tempi d’approvazione e rendere operativo il testo”. Conclude Ciaramella.
Condividi su
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •