Home Politica Clamoroso a Casoria: Mara D’Onofrio già sollevata dal ruolo di assessore? I...

Clamoroso a Casoria: Mara D’Onofrio già sollevata dal ruolo di assessore? I comunicati IdV, M5S, FdI e Casa Casoria

190
0

casoria municipioSono passate meno di 48 ore dall’investitura degli assessori che formano la giunta Fuccio, eppure la squadra di governo del neo sindaco comincia già a scricchiolare. Nonostante le smentite, dilagano sempre più le indiscrezioni che vedono la clamorosa e fulminea uscita di scena dell’arch. Mara D’Onofrio. L’esponente dell’IdV si sarebbe dovuta occupare dei lavori pubblici, della manutenzione immobili comunali e scolastici, manutenzione strade, e della pubblica illuminazione. Di seguito il messaggio lanciato dall’IdV tramite la pagina Facebook del partito locale. Seguiranno aggiornamenti in attesa di comunicazioni ufficiali, considerando i tentativi non andati a buon fine da parte della redazione di mettersi in contatto telefonicamente col consigliere comunale e sindaco uscente dott. Vincenzo Carfora e il segretario IdV avv. Sergio Marchetti.

E’ notizia oramai ufficiale che il Sindaco Fuccio ha varato la sua squadra di governo.
ITALIA DEI VALORI, alleato della prima ora, pur avendo contribuito significativamente alla nascita, crescita ed affermazione della coalizione che ha sostenuto la candidatura (prima) e la vittoria (poi) del Sindaco, resta fuori dalla Giunta Comunale.
Ed infatti, ITALIA DEI VALORI NON HA FORNITO AL SINDACO ALCUNA INDICAZIONE, ALCUN NOME, ALCUN PROFILO CUI AFFIDARE INCARICHI E/O RUOLI ISTITUZIONALI.
Il Nostro Partito, anche per un clima inquinato da ritardi ed incomprensioni cui tutti – a vario titolo – hanno contribuito, ha voluto mantenersi distante da scelte non condivise e non tutte condivisibili.
Ogni personale iniziativa del Sindaco merita il doveroso rispetto ma, in ogni caso non può, nè potrà, essere ascritta al Nostro Partito ovvero ai suoi legittimi rappresentanti.
Pur tuttavia resta il nostro invito al Sindaco di convocare, con sollecitudine, un confronto collegiale con l’intera coalizione.
Per senso di responsabilità verso la Città, l’IdV , con il suo gruppo consiliare, ma soprattutto con il suo Gruppo Politico, che tanto ha contribuito alla vittoriosa svolta, sarà vigile osservatore dell’azione amministrativa, non negando il proprio sostegno all’esecuzione del programma sottoscritto in campagna elettorale“.

A fare eco ad IdV ci hanno pensato anche il Movimento 5 Stelle, Fratelli d’Italia e Casa Casoria. Ecco i rispettivi comunicato diffusi sui canali social dei partiti e movimenti civici.

M5S – “Casoria. È record in giunta comunale. L’assessore ai lavori pubblici Mara d’Onofrio dura meno di 36 ore, e viene subito liquidata dal Sindaco Fuccio. La donna vicina all’asse Italia dei Valori, Al neo consigliere Comunale Enzo Carfora ( Sindaco Uscente), è stata subito liquidata. Equilibri di coalizioni non raggiunti? Malcontento di coalizione? Spartizione non equa della pagnotta? Chi ha bussato alla porta del Comune avanzando pretese non accontentate? La rivoluzione tanto decantata, ha il sapore di una barzelletta. #ricicliamocasoria“.

 

 

FdI– “CASORIA, E’ CAOS GIUNTA. FDI-AN: “NESSUNA MERAVIGLIA”.
Il caos totale,che sta caratterizzando le prime battute dell’amministrazione Fuccio, non sorprendono certo quanti, come la nostra Comunità militante, avevano segnalato l’impossibilità di governare, per il minestrone elettorale targato PD. Per quanto sia un fatto assolutamente inedito, il repentino abbandono di un assessore, di freschissima nomina, non è che un effetto collaterale delle scelte scellerate compiute in campagna elettorale. E un segnale inquietante delle future difficoltà, forse insormontabili, che Fuccio si troverà a dover fronteggiare. La nostra Comunità militante esprime la sua più viva preoccupazione, per l’instabilità che si profila, e che getterà la Città nella più completa anarchia.
“.

 

 

Casa Casoria“Casa Casoria”, nella persona di Carlo De Vita, apprende sgomenta la notizia della fulminea rimozione dell’arch. Mara D’Onofrio dalla carica di assessore ai lavori pubblici a meno di 48 ore dalla sua investitura. Quale che siano le motivazioni che hanno portato ad una simile decisione, in attesa di comunicati ufficiali che la giustificano, il nostro movimento non può che ribadire quanto da sempre ha asserito con forza nei mesi passati: Casoria vive in uno stato d’emergenza senza precedenti. Non è praticabile nella maniera più assoluta la strada che porti ad una formazione di una giunta con poca personalità e autorevolezza. La città necessità di un’amministrazione forte e decisa, che sappia guidarla fuori dallo stato comatoso in cui versa.
Con la speranza che sia solo una défaillance frutto di accordi mancati o divisioni che non hanno trovato i giusti equilibri, e che non vada ad intaccare la credibilità della neonata giunta, Casa Casoria ribadisce la necessità di interventi radicali e di cambi di rotta rispetto alle vecchie amministrazioni. Se questo non dovesse avvenire la città vivrà momenti ancor più oscuri cupi, in attesa di una nuova alba che pare stenti ad arrivare“.

 

Articolo precedenteCentro Azzurro Taekwondo Casoria e Afragola: medaglia d’argento per Giuseppe Bassi a Lussemburgo
Articolo successivoMentre il tandem Higuain-Insigne è atteso alla prova Sarri costruisce Albiol “battitore”
Classe 91. Giornalista pubblicista e studente di Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Vicedirettore presso Il Giornale di Casoria (con cui collabora dal 2012), giornalista e social media manager Fantagazzetta. L'energia, l'impegno, la responsabilità e l'ottimismo sono e sempre saranno il mantra della mia attività di giornalista, considerando i traguardi non come punti di arrivo, ma come stimoli che inducano a dare sempre il massimo.