Home Sport Chievo- Napoli 1-3: Madrid è già un lontano ricordo, il riscatto è...

Chievo- Napoli 1-3: Madrid è già un lontano ricordo, il riscatto è servito

96
0

Ci si attendeva una reazione di carattere da parte del Napoli dopo la sconfitta(onorevole) di Madrid: non hanno dovuto aspettare troppo i tifosi azzurri per avere ancora una volta la conferma che questa squadra di carattere ne ha da vendere. Vittoria sul Chievo 3-1 e sorpasso momentaneo sulla Roma: il primo tempo fa registrare dati sul possesso palla imbarazzanti in favore della squadra di Sarri(72%) che la sblocca a metà frazione di gara con un destro a giro di Insigne su cui nulla può Sorrentino. I gialloblù non tentano nemmeno la reazione per la superiorità netta mostrata dai partenopei che , qualche minuto dopo, raddoppiano con Hamsik dopo un inserimento in area di Allan(che uscirà per infortunio, per lui si teme uno stiramento all’adduttore). Il secondo tempo inizia con un Chievo più arrembante e coraggioso che costringe gli azzurri a subire qualche azione offensiva ma non si registrano pericoli concreti: Zielinski, entrato proprio al posto del brasiliano infortunato, trova il terzo goal su tiro da fuori con evidente deviazione che spiazza il portiere clivense. Da questo momento in poi il Napoli, forse anche per le tossine di Madrid, molla la presa e la squadra di Maran trova il goal della bandiera con Meggiorini, abile a sfruttare un errore di Koulibaly che sbaglia i tempi di intervento sul pallone. Il goal serve per svegliare gli ospiti e per rendere la partita più accesa, ma né il Napoli né i padroni di casa riescono a trovare la rete(anche se Giaccherini segna ma si vede negare il goal per un fuorigioco inesistente). Da segnalare la scelta di Pavoletti per far riposare Mertens, e i venti minuti giocati da un ritrovato Milik.