Gli ultimi anni della politica casoriana hanno fatto storcere il naso a molti, la delusione maggiore si è radicata come un male incurabile nel cuore dei cittadini. Il risultato finale è una città abbandonata a se stessa, con il popolo completamente disorientato e un futuro talmente incerto da essere considerato inquietante. La prassi è sempre la stessa: Campagne elettorali con portavoce che si ergono a leader massimi, programmi per la soluzione di tutti i problemi e la continua fiducia del popolo mosso dalla speranza. Se la prassi è sempre la stessa, lo è anche il risultato, decisamente negativo. La politica odierna si circonda di personaggi che attirano attenzione non per umiltà e impegno, ma per sfacciataggine e troppa sicurezza in se stessi. Dov’è finita la vera politica? Cos’è la vera politica? Di questi tempi è una figura mitologia di cui tutti parlano, ma che nessuno ha mai avuto il privilegio di vedere, la vera politica è fatta da anime umili e oneste che, con impegno e devozione credono in un concreto cambiamento realizzato passo dopo passo. La sfera politica di Casoria è diventata un teatro con tantissimi colpi di scena, dove però nessuno applaude, dove nessuno è felice. Bisogna riprendere le redini di questa bestia impazzita chiamata politica, distruggere ciò che di vecchio ha portato solo danni alla comunità e iniziare un nuovo cammino seguendo quelli che sono i principi fondamentali del politico vero: Onestà, Umiltà, Vicinanza al popolo e soprattutto poche chiacchiere e più fatti!

Condividi su
  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •