Home Sport Prima categoria. Pari pirotecnico tra Real Albanova e Acerrana

Prima categoria. Pari pirotecnico tra Real Albanova e Acerrana

48
0

5 (3)(Fabio Sposito) Goal ed emozioni al Comunale di Casal di Principe, nella sfida ad alta quota tra Real Albanova e Acerrana. Un pareggio pirotecnico, con i padroni di casa che recriminano per aver avuto, nel finale, l’occasione per vincere la gara e con i granata, a lungo padroni del match, che non riescono a portare a casa i tre punti, accontentandosi, invece, di un pareggio che poteva trasformarsi in incubo negli istanti finali.
La partita – Grattacapi in difesa per Telemaco Russo, tecnico granata, che deve rinunciare agli indisponibili Rivetti e Solli, con Divino che rivede invece la panchina dopo l’infortunio alla schiena. Titolare, accanto a Passaro, il terzino Ponticelli, per l’occasione adattato a centrale, con il centrocampista Messina spostato come fluidificante di destra. Folto centrocampo con i muscoli e la tecnica di Russo e Di Sena, a protezione della fantasia di Sais e Tufano, pronti ad innescare il duo d’attacco Panico – De Micco, quest’ultimo rientrante dopo l’infortunio con il Cirgomme. I padroni di casa rispondono con un classico 4-3-3 che vede, in attacco, Carannante e Natale pronti ad innescare l’attaccante Cimmino.
Neanche il tempo di schierarsi in campo, che i biancoblù di Casal di Principe vanno subito in vantaggio. Dalla destra la punizione di Biffaro trova in area De Martino, lasciato colpevolmente solo in area di rigore, che di testa batte Cerreto. E’ 1-0 per i padroni di casa.
Rispondono gli ospiti al 18’ con Panico che servito da De Micco fa partire un sinistro violento e preciso che si infila nell’angolo alto della porta difesa dal casalese Falconetti, per il pareggio granata. Non seguono altre emozioni fino al duplice fischio finale del direttore di gara.
Alla ripresa delle ostilità i granata sono di nuovo in vantaggio. Azione fotocopia della rete del vantaggio casalese, con Sais che dalla destra pennella una punizione perfetta su cui si avventa Russo che di testa anticipa Falconetti, colpevolmente in ritardo nell’uscita. I granata ribaltano il risultato, portandosi così sul 2-1.
Ma le emozioni sembrano appena cominciate. Rispondono poco dopo i padroni di casa, al 52’, quando da azione da corner, la sfera giunge sui piedi di Formisano che con un destro preciso riporta in parità i suoi. Il pareggio placa gli animi dei padroni di casa; non basta invece agli ospiti che tengono il pallino del gioco per vincere la gara. Molto attivo il duo d’attacco granata Panico – De Micco che dialogano alla perfezione, come al 70’, quando il n.10 granata serve il capocannoniere De Micco il quale fa partire un destro a giro che colpisce il palo esterno, a Falconetti battuto.
All’81’ un misterioso giallo: il direttore di gara, arbitro Della Corte di Napoli, dapprima ammonisce il n.11 Carannante e dopo qualche minuto, convinto che lo stesse fosse già ammonito lo espelle. Dilagano, così, le proteste dei biancoblù. Dopo qualche minuto di caos l’arbitro rivede la propria decisione, annullando l’espulsione dell’attaccante casalese. All’86’ i granata hanno un’ottima occasione con la punizione di Panico, che termina però alta sulla traversa.
L’occasione più ghiotta, nei minuti di recupero, per la Real Albanova con Diana che sottoporta, di sinistro, spara alto, gettando alle ortiche la possibile vittoria finale.
Un pareggio che accontenta entrambe le compagini: la Real Albanova che riesce a fermare la squadra con più vittorie in trasferta del campionato, l’Acerrana che nonostante il predominio territoriale, soprattutto nella ripresa, rischia la beffa nel finale. Due cose da rivedere per i granata: l’approccio alla gara, non sempre impeccabile, e la gestione delle palle inattive, che ha visto gli acerrani troppo spesso in sofferenza durante il match e che ha permesso ai padroni di casa di trovare per due volte la via della rete. Piccoli peccati, cui mister Russo deve trovar rimedio rapidamente, in vista dello sprint play off.
Da segnalare, infine, l’ottima accoglienza riservata agli acerrani, da parte della società della Real Albanova, il cui comportamento impeccabile e da insegnamento a tutti gli addetti allo sport di queste categorie.
MARCATORI: 3’ De Martino, 52’ Formisano (Real Albanova); 18’ Panico, 47’ Russo (Acerrana)
REAL ALBANOVA (4-3-3): Falconetti, D. Diana, De Martino, Formisano, G. Diana, De Novellis, Russo (dal 70’ Capoluongo), Biffaro, Cimmino, Natale (dal 78’ Sarracino), Carannante.
A disp.: Schiavone, Negozio, F. Diana, P. Diana, Postiglione.
ACERRANA (4-3-1-2): Cerreto, Messina, Passaro, Ponticelli (dal 78’ Divino), Piscopo, Russo, Tufano, Di Sena, Sais (dal 84’ Zito), Panico, De Micco.
A disp.: Busto, Petrella, Zito, Hammar, Buonincontro. All. Cavaliere
ARBITRO: Della Corte di Napoli
NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti: De Martino, Russo, Formisano, Cimmino, Carannante (Real Albanova); Panico, Sais, Piscopo (Acerrana).

 

 

 

 

Articolo precedenteLa compagnia “Il Cantiere” presenta: “…e l’avvocato mi salvò” in scena al Teatro Eduardo De Filippo
Articolo successivoCasalnuovo. Lotta contro l’abusivismo edilizio, demolito un monolocale
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli