Gli era stato concesso un permesso premio di 7 giorni durante il quale sarebbe potuto rientrare nella sua abitazione di Napoli.
Ristretto presso la casa circondariale di Lanciano, Cosimo Migliore, 47enne contiguo al gruppo “Mallardo – Ricciardi” sta scontando una pena detentiva di 15 anni e 1 mese per i reati di rapina, estorsione, detenzione illegale di armi, tutti aggravati dal metodo e dalle modalità mafiose.
Sorpreso ad Arpino di Casoria –  fuori dal comune di residenza e  in violazione delle prescrizioni imposte dal permesso –  Migliore è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e tradotto al carcere di Secondigliano.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •