Torna l’incubo degli sversamenti illeciti a Casoria. Negli scorsi giorni sono stati sorpresi dagli agenti della polizia municipale alcuni cittadini intenti a scaricare materiali di risulta nelle aree circostanti a via Procida.

Grazie alle telecamere installate nella zona, ai trasgressori sono stati attribuiti altri reati di carattere ambientale commessi nei mesi precedenti, che hanno così portato alla denunzia e ad una multa di 400 euro per i contravventori.

A seguito di questo accadimento, le  Guardie Ambientali, in sinergia con la Polizia Municipale di Casoria, hanno passato al setaccio le aree maggiormente colpite dalla piaga degli scarichi illeciti, risalendo al titolare di un esercizio commerciale comunale, reo di aver, ripetutamente nel tempo, abbandonato rifiuti illecitamente all’interno del territorio comunale. Per il delinquente, una sanzione di 300 euro con il dover di bonificare le aree da lui inquinate.

Viva soddisfazione da parte del sindaco per questa azione di legalità, portata avanti con solerzia dalle forze dell’ordine municipali. Il primo cittadino ha inoltre preso l’impegno di intensificare i controlli nelle zone considerate sensibili tramite l’installazione di nuove fototrappole, onde evitare il ripetersi di codesti atti criminosi contro il territorio.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •