1402692_51211_5893001_jpgL’ultimo giorno dell’anno per il Partito democratico locale è stato, di certo, il più movimentato di questo 2015. Gli iscritti al partito, convocati in assemblea ad inizio dicembre, hanno fatto ricadere la propria scelta su Pasquale Fuccio, quale candidato alla carica di sindaco per le prossime elezioni del 2016. Il nome dell’ex consigliere Fuccio, evidentemente, non ha destato le simpatie di tutti e, pertanto, ancora una volta il partito democratico ha dimostrato di avere, al suo interno, diverse aree (ricordo a quanti sono fuori dalle logiche di partito che gli assessori del Pd della giunta Carfora non avevano il sostegno dei consiglieri eletti nelle liste dello stesso partito). Per fare chiarezza ho contattato telefonicamente il segretario provinciale del Partito Democratico l’avv. Vincenzo Carpentieri che ritiene di poter chiudere la vicenda rilasciando le seguenti dichiarazioni: “La commissione provinciale di garanzia, nella giornata del 28 dicembre, ha approvato l’anagrafe e, quindi, l’adempimento formale, che la segreteria regionale aveva indicato come necessario, è stato realizzato. Ho scritto alla segreteria regionale che sono state superate le argomentazioni contenute nella lettera regionale, ricordando che trattasi, poi, di materia di competenza diretta del livello provinciale napoletano. Dal punto di vista formale sono stati compiuti e si sono perfezionati tutti i passaggi raccomandati dalla segreteria regionale, ciò è avvenuto con l’approvazione dell’anagrafe degli iscritti di Casoria, anagrafe composta dai tesserati in maniera cartacea più quelli iscritti online per i quali il regionale aveva chiesto di perfezionare la richiesta di iscrizione secondo specifiche modalità, anche questo passaggio è stato realizzato, per cui tutti i presenti sono regolarmente certificati nell’anagrafe degli iscritti. Anche se la commissione di garanzia è intervenuta ex post di fatto ha sanato quella situazione, il provvedimento ha valore di ratifica, i soggetti restano gli stessi e quindi non ha senso ripetere la procedura con gli stessi soggetti che già una volta si sono espressi. Il Pd la sua scelta l’ha compiuta, l’80% degli iscritti, in maniera chiara, trasparente e lineare, si è espresso indicando Pasquale Fuccio”.

IMG-20151231-WA0019

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •