La scorsa settimana il Sindaco Raffaele Bene ha scritto al Prefetto di Napoli chiedendo la convocazione del Comitato Provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica.

“Le amministrazioni locali, le parrocchie, le associazioni, le scuole da sole non possono fare fronte ad una deriva criminale prepotente, violenta e barbara.

I fatti di cronaca degli ultimi tempi destano preoccupazione e necessitano di una maggiore presenza dello Stato, in tutte le sue articolazioni, sul nostro territorio.” dichiarava Bene.

L’alto impatto delle forze dell’ordine sul nostro territorio è stato avvertito e ben accettato, in questi giorni, dalla cittadinanza.

Controlli da parte del corpo dei Carabinieri e posti di blocco anche della Polizia di Stato si sono avuti e si avranno un po’ ovunque nelle strade cittadine. Azioni di presidio della città che sono la diretta conseguenza della riscoperta interlocuzione tra Prefetto e Sindaco maggiormente ricercata anche a seguito di azioni violente, criminali ed a volte intimidatorie, che hanno investito Casoria negli ultimi anni.

Noi abbiamo il dovere di tenere alta l’attenzione, continuando a fare tutto ciò che può rendere più bella e vivibile la nostra ‘Casa comune’, abbiamo l’obbligo di rendere sicure le strade della Nostra Città unendoci ed essendo moralmente vicini alle forze dell’ordine tutte. Il mio personale ringraziamento a coloro che tutti i giorni rischiano la vita per difendere la nostra con il loro lavoro fanno in modo che si possa sperare ancora che esita una parte della nazione sana e vogliosa di stare, incondizionatamente, dalla parte integra delle istituzioni ” conclude il Sindaco.

Risulta sia stato altresì incrementato il numero di uomini in carico al Comando Compagnia dei Carabinieri di Casoria.

Nei prissimi giorni avremo un primo report, una prima fotografia dei benefici che tale imponente intervento ha portato alla vivibilità della nostra città.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •