Home Senza categoria Casoria. Polemica sui cartelloni pubblicitari che invadono le strade, mangiano gli spazi...

Casoria. Polemica sui cartelloni pubblicitari che invadono le strade, mangiano gli spazi ai commercianti e ostacolano i disabili.

315
0

IMG-20150414-WA0026In città in questi giorni sono comparsi diversi cartelloni pubblicitari, sui marciapiedi, davanti alle vetrine dei negozi, davanti alle chiese, nei pressi di rotonde, sono ovunque. Il malumore dei commercianti che si sono visti installare i tabelloni davanti ai propri esercizi commerciali ha già preso forma in attesa che qualcuno dal comune dia delle risposte certe. Sicuramente i cartelloni pubblicitari sono stati installati con l’autorizzazione dell’ente comunale, ma ci domandiamo sono a norma? I commercianti della Galleria Marconi di Casoria centro pulsante della città hanno chiesto delle spiegazioni. “E’ assurdo, così si danneggia l’immagine di una strada e di una città”, hanno tuonato i commercianti di via Principe di Piemonte dopo l’installazione dei nuovi tabelloni pubblicitari.

IMG-20150414-WA0022Portavoce della protesta Carlo de Vita, editore del nostro giornale e titolare del Gruppo Napolincasa a cui è affidata la gestione della Galleria Marconi. “Dopo che il marciapiede antistante la Galleria è lasciato nell’ incuria e all’ abbandono più totale costringendo i commercianti a pulirlo ed allestirlo con fiori, oggi ci ritroviamo anche dei cartelloni davanti agli esercizi commerciali. L’ insensibilità di questa Amministrazione Comunale è evidente, con le tasse esorbitanti che i negozianti della zona sono costretti a pagare, anziché porre rimedio alle tante buche presenti sul marciapiede, ci ritroviamo delle tabelle che sono solo di ostacolo alle attività commerciali della zona. Purtroppo, aggiunge amareggiato Carlo de Vita “è l’ ulteriore segno del degrado in cui sta precipitando la città, dove non c’è nessuna cura per l’ ambiente e soprattutto per l’arredo urbano. Attendiamo ancora risposte concrete per lo spazzamento domenicale: l’amministrazione e Casoriambiente si erano impegnati a provvedere, ma a tutt’ oggi fatti concreti non se ne vedono”. Conclude il De Vita “chiediamo che questi tabelloni vengano al più presto rimossi e che ci si impegni per opere che favoriscano e non danneggino il commercio a Casoria, già alle prese con troppi problemi”.

IMG-20150414-WA0027Oltre a recare un danno ai commercianti, nel modo come sono posizionati, potrebbero recare confusione ai tanti automobilisti che sono costretti a transitare a qualche cm da questi cartelloni. Anche il codice della strada impone una normativa precisa, lungo le strade i cartelloni pubblicitari possono “creare confusione con la segnaletica stradale, ovvero (…) rendere difficile la comprensione e ridurre la visibilità o l’efficacia, ovvero arrecare disturbo visivo agli utenti della strada o distrarre l’attenzione, con conseguente pericolo per la sicurezza della circolazione”. Dobbiamo anche rilevare che molti di questi cartelloni per la loro posizione impediscono il passaggio ad anziani e disabili.