In soli 15 secondi é possibile visionare la violenza inaudita di un gruppo di ragazzine che si accanisce contro una coetanea con schiaffi, calci e tirate di capelli. Eppure, questo breve video non è bastato a far sì che i genitori denunciassero l’accaduto.

Si concludono in questo modo le indagini sull’aggressione avvenuta lo scorso sabato sera fuori al centro commerciale di Casoria nei pressi dell’Uci Cinema: nessuna denuncia, nessun ulteriore accertamento e di conseguenza nessun provvedimento per le bulle, alcune delle quali identificate dalle Forze dell’ordine, artefici del pestaggio. La vittima, anch’essa identificata, non presenta lesioni gravi e non è pertanto possibile procedere d’ufficio.

Forte l’indignazione dei cittadini che non tarda a farsi sentire sui social, in molti contrari alla decisione di non denunciare l’accaduto: ”

Questa è la società di oggi, figlie appoggiate da genitori degni di loro” – si legge su Facebook.

Lo sgomento e la preoccupazione dei cittadini casoriani riguarda anche la possibilità che un evento del genere possa ripetersi ancora e degenerare ulteriormente, soprattutto considerando che l’Uci Cinema è l’unico luogo di ritrovo per i giovanissimi della città.

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •