SI INIZIA IL 26 GIUGNO. APPUNTAMENTO A PIAZZA SANTA CROCE

Libera Presidio Casoria- Afragola, la Parrocchia di San Mauro, l’Associazione di Protezione Civile “ Le Aquile” con il patrocinio del Comune di Casoria, il prossimo 26 giugno hanno organizzato un lodevole ciclo di incontri con i cittadini casoriani per promuovere l’educazione alla legalità, in occasione dell’ottavo anniversario della barbara uccisione di Andrea Nollino, avvenuta nel 2012. Ma la manifestazione intende anche ricordare tutte le Vittime innocenti della camorra e della cultura della violenza e della sopraffazione. Si parte il 26 giugno dalle ore 17.00, di seguito il giorno dopo dalle ore 9.00 alle ore13.00. Poi per tre fine settimana  di luglio consecutivi. Ovvero: sabato 4 e domenica 5 luglio ore 9.00-13.00, sabato 11 e domenica 12 luglio ore 9.00-13.00- Sabato 18 e domenica 19 luglio ore 9.00-13.00. A Piazza Santa Croce dove è allocato lo storico monumento eretto in occasione del centenario della nascita di San Ludovico- il san Francesco casoriano dell’Ottocento- sarà allestito un gazebo presso il quale sarà distribuito materiale informativo sulle azioni proposte da Libera, e saranno posti in esposizione e vendita prodotti provenienti dalle terre confiscate alla delinquenza organizzata. Presenzieranno autorità civili, religiose e militari. Non a caso secondo le intenzioni degli organizzatori l’evento è stato allocato nella Piazza Santa Croce, nel cuore di quel centro storico ove si concentrava la vita della città di Casoria in prossimità della Casa natale del Santo francescano, e delle due chiese principali della città: quella di San Mauro santo protettore della città e di San Benedetto. La Piazzetta è stata “adottata” dai volontari della Parrocchia di San Mauro, delle Aquile e di Libera nell’ambito del progetto: “Adotta un’Aiuola”. Dopo averla ripulita e sistemata se ne prendono cura in maniera lodevole. Un bell’esempio di cittadinanza attiva e di attaccamento alla propria città. La “nuova” Piazzetta Santa Croce può e deve diventare simbolo di un nuovo modo di essere cittadini casoriani. Legalità, Carità e Santità, non sono solo slogan. Ma racchiudono l’essenza della storia di Casoria, che si intreccia con la vita e le opere dei nostri santi: San Ludovico, Santa Giulia Salzano, Santa Maria Cristina Brando, Suor Maria Luigia Velotti. Santità e Carità. La sintesi perfetta della storia di Casoria. Certamente, ma anche legalità. Perché la legalità è la quintessenza del viver civile ed ordinato di una comunità come quella casoriana fatta da gente perbene ed operosa. Per questo è apprezzabile l’iniziativa delle associazioni che hanno promosso questo ciclo di manifestazioni in mezzo alla gente. Ed allora: Educhiamoci alla legalità sostenendo le cooperative sociali sorte sulle terre strappate alla camorra, acquistando i prodotti coltivati su quelle terre, che sono ancora più buoni perché hanno il sapore dell’onestà, della dignità e del rispetto dello Stato di diritto.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •