Home Cronaca & Attualità Casoria. La voce dei cittadini: “riqualificare le aree dimenticate”.

Casoria. La voce dei cittadini: “riqualificare le aree dimenticate”.

115
0

petizioneLo scorso 25 gennaio una delegazione di circa 60 cittadini casoriani ha presentato una petizione all’attenzione dell’attuale commissario prefettizio, dott.ssa Silvana Riccio – da settembre impegnata nella provvisoria amministrazione del Comune di Casoria. La riqualificazione delle aree antistanti la zona, ed in particolare gli Istituti scolastici presenti in via Torrente, è l’oggetto della petizione. Si tratta di aree da anni trascurate e abbandonate al declino. I cittadini, nella petizione, hanno fatto appello ad una serie di progetti di riqualificazione inseriti nel programma “PiùEuropa – Città di Casoria” risalente a circa 10 anni fa.
Per motivi ancora sconosciuti, il progetto è stato accantonato e relegato al dimenticatoio. La richiesta da parte dei cittadini riguarda un intervento imminente e rispondente alle esigenze territoriali previste già dal progetto anni prima: «chiediamo che non siano sempre i cittadini a pagare per le evidenti incapacità del sistema politico e gestionale, e che si trovi il modo di rifinanziare il progetto di riqualificazione di via A. Torrente, insieme con la realizzazione del raccordo tra le vie Giolitti ed Ariosto». Fiduciosi nell’attenzione e nell’operatività del commissario Riccio, auspicano in un pronto intervento da parte delle istituzioni, che in fondo dovrebbero compiere semplicemente il proprio lavoro!