Un paio di giorni fa il Prefetto di Napoli, S.E. Marco Valentini, ha incontrato il sindaco di Casoria Raffaele Bene.

L’ incontro, tenutosi a Casoria, è stato l’occasione per fare il punto sul controllo del rispetto delle misure anti-Covid ma anche su beni confiscati, video sorveglianza e micro-criminalità.

“Su questi delicati temi, il Prefetto ci ha assicurato la sua massima disponibilità, esortandoci ad aprire un canale diretto con la Prefettura per occuparci insieme delle criticità del territorio” – ha dichiarato il primo cittadino Bene.

“Dobbiamo essere fiduciosi, che nei prossimi mesi Casoria possa recuperare una vivibilità, purtroppo minacciata da piccole e grandi emergenze, con l’impegno sempre più forte delle Istituzioni – Prefettura e Comune in prima linea – e ovviamente col coinvolgimento responsabile di tutti i cittadini” – ha aggiunto il sindaco.

Proprio per assicurare e mantenere la vivibilità sul territorio si è svolta in maniera intensa l’ attività di controllo interforze nella serata di ieri venerdì 16 Ottobre.

L’ Arma dei Carabinieri unitamente a pattuglie della Polizia Municipale hanno operato nelle ore serali e notturne mirati controlli nelle zone del territorio interessate da un più  intenso flusso veicolare tra cui Piazza Dante, via Pietro Nenni, Via Principe di Piemonte, Via Rossini, via Nuova Padre Ludovico ed altre strade ancora.

Sono stati effettuati controlli sia in materia di rispetto delle norme di sicurezza sulla circolazione stradale e di prevenzione e repressione di reati sia alle attività commerciali.

Infatti, in questi giorni i suddetti controlli degli uomini del locale Comando di Polizia Municipale hanno portato, tra l’altro, all’accertamento di una autorimessa abusiva ed un abusivo ampliamento della superficie di somministrazione di un pubblico esercizio per mezzo di un dehors anch’esso abusivo.

Ancora, mirate azioni di controllo sono state effettuate per il rispetto delle misure di contenimento al Covid-19 in oltre 50  attività commerciali (nelle principali vie e zone della città tra cui, Via D’Anna, Piazza Pisa, Piazza Cirillo, Via Padre Ludovico, via Cavour, via Nazionale delle Puglie, Via Principe di Piemonte, Via Marconi), che ha fatto registrare, tuttavia, una buona attenzione degli esercenti i quali, presso i rispettivi esercizi sono stati trovati muniti di gel sanificanti, termometro e mascherine.

” Si tratta di una attività che sarà portata avanti anche nei prossimi giorni in considerazione della preoccupante evoluzione della curva epidemiologica e dei provvedimenti restrittivi emessi dal Governo e dalla Regione” – ha concluso il sindaco.

 

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •