L’attività di volontariato, con il suo carattere spontaneo e gratuito in favore di beneficiari terzi, continua ad andare avanti anche in piena pandemia. I volontari operano in prima linea nelle risposte mediche, comunitarie e sociali per fini esclusivamente solidali. Tra le tante associazioni che lavorano con impegno ed efficienza, c’è a Casoria l’ Ambulatorio di Medicina Solidale San Ludovico da Casoria Onlus voluto da Pasquale Longhi, neurochirurgo in pensione che dopo una lunga carriera nel settore ospedaliero pubblico ha deciso di dar vita ad un’ associazione per sostenere la sua comunità all’insegna della promozione sociale e dell’inclusione. L’ambulatorio eroga assistenza domiciliare e prestazioni sanitarie a persone in difficoltà economiche presso i locali messi a disposizione dalle Suore Elisabettine Bigie di Casoria, ordine fondato dallo stesso San Ludovico da cui prende il nome l’ambulatorio. Quest’ultimo viene gestito economicamente grazie ai contributi dei soci e volontari e attraverso varie iniziative. Tra queste vi è la ‘Pasqua solidale’, una raccolta di uova di Pasqua da destinare alle famiglie più bisognose del territorio e di fondi per acquistare generi alimentari.

 

 

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •