Il movimento cinquestelle Casoria tramite la Consigliera Elena Vignati ha lanciato da poco un allarme sui social. Vignati afferma che il Comune di Casoria è stato escluso dall’assegnazione di fondi per la ristrutturazione dei beni confiscati alla camorra. Di seguito il contenuto del messaggio diramato su Facebook :

V E R G O G N A

Proprio qualche giorno fa in aula consiliare, la maggioranza aveva organizzato un convegno sulla riqualificazione dei beni confiscati alla Camorra.
Ebbene vi do l’ennesima triste notizia…
Il comune di Casoria è stato escluso dall’assegnazione di fondi per la ristrutturazione dei beni confiscati perché nella richiesta mancava il progetto esecutivo.

DIMISSIONI SUBITO!”

La domanda che ora ci si pone è : in che condizioni si trova davvero il comune di Casoria? Si aspetta la risposta del sindaco.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •