Un comunicato a nome del movimento Cinquestelle Casoria, è stato diffuso proprio ora attraverso i social.

In esso, la portavoce Elena Vignati risponde a quanto affermato dalla Maggioranza che li aveva accusati di “discordanza concettuale e di una confusione valoriale”. Naturalmente la replica non poteva non mancare, così la stessa Vignati ha diffuso quanto segue tramite facebook: ”

“Parimenti pretestuosa appare la relazione letta, tutta di un fiato, dall’opposizione pentastellata, evidentemente poco ancorata ai dettami giuridici vigenti in materia nonché in contrasto con i principi e le proposte di cui si fanno portavoce gli stessi esponenti politici nazionali del Movimento, sintomo questo di una discordanza concettuale e di una confusione valoriale.”

🛑Questa è la risposta dell’amministrazione comunale, non si sa a firma di chi, per replicare ai nostri rilievi sulla sequenza amministrativa degli atti di bilancio di questa amministrazione, da noi rappresentata ieri in consiglio comunale. Tutto fumo e niente arrosto.
Avete capito qualcosa di quello che hanno voluto dire? Oppure non avevano niente da dire e si sono rifugiati dietro a vacue allocuzioni verbali, pompose e prive di significato?

In ogni famiglia per bene prima si onorano i debiti e poi si prendono ulteriori impegni di spesa. Ma questa è un’amministrazione “ Per bene” per il cognome!

A proposito quali sono i valori di riferimento di questa amministrazione? Il do ut des? I valori del peggior familismo di origine meridionale?
Il Movimento 5 Stelle nazionale non approverebbe certo tutto ciò che fate, tra le tante, non contabilizzare debiti di cui avete contezza e certezza. Vergogna!!

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •