Home Casoria “Casoria Corre” XVI edizione. Grande successo di partecipanti e pubblico.

“Casoria Corre” XVI edizione. Grande successo di partecipanti e pubblico.

172
0

Una splendida giornata con temperature primaverili più che autunnali, ha fatto da cornice ad un evento sportivo che ha visto la partecipazione di tante persone tra atleti e spettatori. La XVI edizione di “Casoria corre”, che si è svolta sulla distanza di 10 Km, ha visto 700 partecipanti iscritti, 300 in più dello scorso anno e una bella cornice di pubblico.  I partecipanti, provenienti da tutta la regione, ma anche da fuori e alcuni atleti stranieri, hanno trovato un’ottima organizzazione con parcheggio per le automobili e ogni comfort sulla linea di partenza. Buona l’assistenza durante il percorso e alla fine della gara dove è stato allestito un vero e proprio ritrovo per gli atleti in villa comunale con punto ristoro (lasagne, vino e dolci), e lettino per massaggi defaticanti. Presenti i ragazzi della protezione Civile ” Le Aquile”.  Alle ore 9 il via da Via Pio XII dove è stato allestito anche il traguardo. Lo speaker di questa edizione è stato ancora una volta Marco Cascone, già presente alla scorsa edizione.

Dopo 30 minuti e 13 secondi, battendo di 15 secondi il record stabilito l’anno scorso da Abderrafii Roqti, ha tagliato il traguardo stabilendo il nuovo record il marocchino Dourmi Said della ATL.BIOTEKNA MARCON (tra l’altro arrivato secondo alla maratona di Roma) che ha preceduto di circa due minuti il connazionale Kadiri Hamid (A.S.D. POD. ‘IL LAGHETTO) che ha fermato il cronometro a 32’05”, al terzo posto Aich Youssef anch’esso della A.S.D. POD. ‘IL LAGHETTO chiude terzo con 33’13”. Il primo degli Italiani Alessandro Tomaiuolo della ASS.GARGANO 2000 ONLUS MANFRE (tra l’altro atleta paraolimpico di Manfredonia, classificatosi secondo ai campionati europei, presenza che conferma l’importanza della kermesse casoriana). La prima atleta all’arrivo è la marocchina Janat Hanane della A.S.D. POD. ‘IL LAGHETTO. Tanti i premi messi in palio in questa edizione, che ha visto il presidente della Podistica Casoria, Stefano D’Anna e tutto lo staff, impegnati nell’organizzazione di un evento che si è rivelato una vera festa di sport. I main Sponsor della manifestazione erano Euronics, Sisa Megamercato, emazing, I media partners, unica channel e Ascom multiservice, gli sport partner, Fisio e Decathlon. I primi tre classificati nella categoria maschile e le prime tre atlete classificate, hanno vinto rispettivamente 250, 200 e 100 €, mentre dalla quarta alla sesta posizione, il premio è stato un orologio firmato. Premi anche per i primi 150 atleti arrivati al traguardo e per le prime 50 atlete, a cui sono andate confezioni di vino. Anche le prime 8 società arrivate (20 atleti) sono state premiate con un montepremi in soldi, a classificarsi prima è stata la “Amatori Frattese”. Curioso il premio offerto da Decthlon per gli ultimi 15 classificati, una card di 10 Euro. Abbiamo raggiunto il presidente della Podistica Casoria, Stefano D’Anna, che ci ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Una bella giornata sia per clima che per l’evento sportivo. Non sono io a dover dire se sia stato un successo, ma sembra che la gente sia contenta, sia i partecipanti che il gran numero di spettatori intervenuti. Abbiamo passato gli ultimi 4 mesi ad organizzare questo evento, anche per far vivere alla città un momento di sport e una domenica diversa. 300 iscritti in più dello scorso anno sono la dimostrazione del buon lavoro fatto nel corso degli anni. Motivo di orgoglio per me la presenza del vincitore Said che si è classificato secondo alla maratona di Roma e dell’atleta paraolimpico Alessandro Tomaiuolo. Gli atleti ci hanno messo le gambe noi come al solito ci abbiamo messo il cuore.” Qualche segnalazione è pervenuta anche alla nostra redazione, ha raccontato il lato oscuro di questa mattinata. In molti punti della città, dove è passata la carovana di atleti, si è sfiorata la rissa tra cittadini e i vigili urbani o ausiliari. Anche a Via Pio XII, subito dopo la partenza si sono viste automobili sfrecciare senza alcun controllo. Sulla questione abbiamo interpellato il presidente che ci ha rilasciato la seguente dichiarazione: Se ci sono stati incidenti mi spiace tantissimo, ma la città non può essere oggetto solo del traffico. Capiamo le esigenze di tutti ma la cultura dello sport deve essere accompagnata da un processo lento ma costante che riguardi i cittadini in primis e gli sportivi dopo. È importante che le città e le infrastrutture delle stesse riscoprano il ruolo di aggregazione che negli ultimi anni hanno perso, attraverso la promozione della cultura dello sport.”

Articolo precedenteSant’Anastasia: titolare di bar bypassa il contatore e ruba energia, carabinieri lo arrestano
Articolo successivoCrollo di calcinacci all’istituto Moscati, ma la situazione ora è risolta. Il consigliere Orsino Esposito:”Non è l’unico problema in questa zona”
Raccontare quello che accade senza dare giudizi, senza cedere alle pressioni, probabilmente non è il giornalismo dei giorni nostri, ma è sicuramente dare il giusto servizio ai lettori. Vive a Casoria, scrive, fotografa, sogna.