Tanto tuonò che piovve: anche in piena estate. I venti di crisi della maggioranza a guida del sindaco Bene, erano palesi da tempo. Le principali critiche erano rivolte ad una gestione troppo “solitaria” da parte sua. Ed inoltre si chiedeva a gran voce un primo bilancio dell’operato della squadra di assessori in carica, con un opportuno rimpasto, a favore di elementi più legati e collegati al territorio. Una idea ed una esigenza  espressa dallo stesso Sen Tommaso Casillo, uno dei principali artefici della vittoria di Bene al ballottaggio dell’anno scorso che gli aveva consegnato la fascia di Sindaco, che in questo senso si esprimeva in una intervista concessa a questo giornale nei giorni scorsi. Oggi nel corso del consiglio comunale, ecco il documento a firma di sei consiglieri di maggioranza. In primis il gruppo Obiettivo Comune forte di tre consiglieri, ai quali si sono aggiunti il consigliere Iavarone, da tempo voce critica dell’operato del Sindaco e della sua squadra, ed infine i consiglieri Ramaglia e Marro. Ecco quanto dichiarato da una delle firmatarie del documento la consigliera Stella Cassettino: “ Stamattina, in consiglio comunale, 6 consiglieri di maggioranza, presentano al sindaco un invito ad assumere un atteggiamento maggiormente partecipativo in grado di recepire le proposte di tutta la maggioranza e non solo di una parte di essa”. Di seguito le richieste dei sei consiglieri, frutto del documento stesso, che è un preavviso di crisi politica rispetto al quale il Sindaco è chiamato a rispondere, aprendo un immediato confronto.
I consiglieri di obiettivo comune, Graziuso, Cassettino e Rullo, unitamente ai consiglieri Marro, Ramaglia e Iavarone, tutti firmatari del documento, chiariscono che la propria presenza all’odierna assise rappresenta l’ennesimo atto di responsabilità nei confronti della città e di sostegno al sindaco.
Si è chiesto un tavolo urgente ed immediato con il sindaco, in mancanza viene preannunciata la sfiducia allo stesso.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •