Venerdì 24 gennaio 2020 alle ore 19 saranno ufficialmente consegnati, nella sala consiliare cittadina di Casoria (NA), i premi ai vincitori della quinta edizione della “Scintilla d’ ingegno”, manifestazione ideata da Enzo Marino, artista casoriano di fama mondiale la cui attività spazia nelle più varie espressioni artistiche, tra cui pittura e scultura. Il premio, come spiega lo stesso Marino,  vuole essere un riconoscimento a chi nel corso dell’ anno con la sua attività ha dato lustro alla città di Casoria e ai giovani della città che meglio si sono distinti durante l’ anno per il loro impegno scolastico e civile. Il premio morale Scintilla d’ ingegno, destinato alle associazioni che con il loro stile di vita hanno dato e danno esempio di rettitudine, legalità e professionalità ai giovani della comunità casoriana, è andato quest’ anno all’ Ambulatorio di medicina solidale San Ludovico da Casoria, associazione nata quattro anni fa all’ indomani della santificazione di Ludovico da Casoria avvenuta per ricordarne in particolare  l’ impegno a favore degli ammalati da un’ idea del suo presidente Pasquale Longhi, neurochirurgo noto oltre che per la sua attività professionale che svolge con altruismo e dedizione particolarmente in favore dei meno abbienti per il suo impegno sociale in favore dei meno fortunati. “La città ha bisogno di autorevolezza e di esempi da emulare” si legge nella motivazione del premio”  e l’ Ambulatorio di medicina solidale si è imposto in questi anni per la sua attività medica a favore dei meno abbienti, come risulta da un sondaggio eseguito sul territorio nell’anno 2019, da cui è emersa la solidarietà umana che caratterizza l’ impegno dell’ associazione” “Siamo lieti di questo riconoscimento che viene dai nostri concittadini” commenta Pasquale Longhi “un premio che è per noi un pungolo ed uno sprone a fare sempre di più e meglio” Tra le attività dell’ Ambulatorio in favore degli ammalati, che medici e volontari svolgono a carattere gratuito tassandosi anche per coprire le spese della loro attività, c’ è anche la fornitura agli indigenti che ne hanno bisogno dei cosiddetti presidi sanitari, cioè tutto quel materiale come stampelle, sedie a rotelle, grucce ed altro che sono di grande aiuto a chi è colpito da determinate infermità. Proprio per l’ acquisto di questo materiale medici e volontari dell’ Ambulatorio hanno organizzato per domenica prossima alle 18,30 “La Tombola Solidale” una serata di musica e divertimento che si svolgerà nella sede dell’ Ambulatorio in via Giuseppe Rocco 30, presso il convento delle Suore Elisabettine Bigie la cui superiora è suor Leena, manifestazione organizzata col patrocinio morale del comune di Casoria ed il sostegno di alcuni sponsor. “Intervenendo numerosi alla serata” è l’ invito del presidente, dei suoi colleghi medici e dei volontari dell’ associazione “avremo la possibilità di divertirci insieme e con un modesto contributo aiuterete chi ha purtroppo bisogno a dotarsi di questi presidi”

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •