Settimana di novità quella che si va a concludere in casa viola. Martedì la notizia delle dimissioni dell’allenatore La Manna seguite da quelle del DS Liguori. Dimissioni accolte con stupore unito a rammarico da parte della dirigenza, che non ha tardato ad esprimere i propri ringraziamenti per l’impegno con cui hanno contribuito ad onorare i colori viola in questi anni.

La redazione della società è stata immediata e Mercoledì è arrivato l’annuncio del ritorno di Carlo Cristarelli nel ruolo di Direttore Generale.

Ieri l’annuncio del nuovo allenatore. La scelta è caduta su Ciro Amorosetti, classe 1971, titolare del patentino Uefa A, Laurea in Scienze Motorie che dopo una breve carriera da portiere, esordisce in panchina a soli 26 anni con il Quarto in Promozione. Anche due anni ad Afragola prima del ritorno a Quarto dove ha trascorso 5 anni con due salti di categoria conquistati: dalla Promozione alla Serie D.

Un anno a Giugliano in Eccellenza, due a Carano con la vittoria del campionato di Promozione. Nella stessa stagione la parentesi sulla panchina del Napoli Beach Soccer con la vittoria dello scudetto.

Altre esperienze a Caivano, Mondragone e Giugliano prima di approdare in città.

Le prime parole di Amorosetti sono state per l’allenatore che lo preceduto e sul suo credo tattico: “Vado a raccogliere un’eredità pesante, soprattutto sotto il profilo umano e carismatico. Mister La Manna è una persona perbene, un uomo di calcio che ha fatto benissimo in questa piazza. Entrerò in punta di piedi, con l’intenzione di non stravolgere quanto da lui fatto finora, integrando poi con quelle che sono le mie idee. L’allenatore ha delle idee, ma è fondamentale trarre il massimo dalle caratteristiche dei giocatori. I moduli sono una visione statica del calcio, mentre il nostro sport necessità di dinamicità, di sicuro non prescindo dalla difesa a 4″; e sugli Under: “Se sono forti e funzionali giocano, indipendentemente dal loro ruolo. “Sono orgoglioso e felice di tornare in campo, ammetto che iniziavo a sentirne la mancanza. Alla piazza e alla società posso promettere impegno totale e tanta dedizione, con la speranza di sbagliare il meno possibile, e di portare tanta gente allo stadio”.

Fonte News: Pagina Facebook Casoria Calcio

Condividi su
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •