Home Emergenza COVID-19 Casoria: Associazione Protezione Civile Folgore. Parla il Coordinatore Pasquale Russo

Casoria: Associazione Protezione Civile Folgore. Parla il Coordinatore Pasquale Russo

631
0
In piena emergenza Coronavirus il Sindaco ha istituito il COC Comitato operativo comunale, una sorta di unità di crisi riunita in maniera permanente per fronteggiare l’epidemia. Ne fanno parte oltre agli addetti ai lavori, anche le due associazioni di volontari della Protezione Civile locale. Le Aquile, la Folgore, e l’Associazione Onlus “ Ancora del Sorriso” di Susy Silvestri. Oltre alla Croce Rossa Comitato Napoli Nord. La Folgore è nata qui a Casoria nel 1992, di gran lunga la più antica della città. Ha sede in Piazza Cirillo 10, nel centro storico della città, in prossimità dei palazzi comunali. Il Presidente è il Dr. Pompilio Alessandro Lido. Stamane abbiamo avuto il piacere di parlare con il Coordinatore della Folgore Pasquale Russo, che ci ha illustrato soltanto alcuni dei servizi svolti in questi giorni dai volontari, tutti di età media 35-40 anni. Servizio d’ordine fuori gli uffici postali di Casoria ed Arpino. Importantissimo in quanto in altri comuni c’è stato il caos generato dal fatto che in questi giorni sono in pagamento le pensioni di aprile. A Casoria invece, grazie al servizio d’ordine garantito dalla Folgore e dalla Aquile tutto si sta svolgendo con ordine, rispettando le misure di distanziamento sociale imposte dai decreti governativi. Inoltre i volontari stanno consegnando una prima tranche di mascherine secondo elenchi forniti dagli Uffici delle Politiche sociali. In primis ai soggetti portatori di patologie croniche che hanno bisogno di adeguati dispositivi di sicurezza. Poi ci sarà una seconda tranche. Inoltre i volontari, come ci riferisce Pasquale Russo, si occupano anche di portare beni di prima necessità e medicinali alle persone che non possono muoversi da casa. Un plauso alla meritoria attività di tutti i volontari casoriani da parte nostra e siamo sicuri di interpretarne la volontà, anche da parte dell’intera città di Casoria.
Articolo precedenteCoronavirus, già 44 i medici morti in Italia
Articolo successivoRestiamo a casa, ma Non ci fermiamo!
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli