Home Casoria Casoria, arriva il pianoforte in Galleria Marconi. De Vita: “Simbolo di speranza...

Casoria, arriva il pianoforte in Galleria Marconi. De Vita: “Simbolo di speranza per la città”

144
0

pianoforte CasoriaUn’entusiasmante novità prende vita nella nostra città: giunge a Casoria lo “street piano”, ovvero il pianoforte “di strada”. Presso la Galleria Marconi, nuovamente punto di riferimento indiscusso in città, è stato appunto installato un pianoforte a disposizione di tutti i cittadini. L’iniziativa di grande spessore culturale e sociale è stata ideata dall’imprenditore Carlo De Vita. Il patron del Gruppo Napolincasa e del borgo creativo La Casa di Fiore ha sempre posto al centro delle sue azioni il benessere dei casoriani e la rinascita della città, che ha bisogno di ritrovare la sua anima e senso di comunità.

Da New York a Parigi, dal Perù all’Australia, gli “street piano” con il cartello sono presenti in 45 città, e ad oggi se ne contano circa 1300, alcuni dei quali decorati da artisti locali. Nel nostro Paese l’esperimento è stato tentato dapprima a Venezia, Firenze, Milano, Roma Tiburtina, Napoli. È sicuramente un orgoglio pensare che questa iniziativa riguardi, ora, anche la nostra Casoria. La musica è da sempre l’arte per eccellenza, capace di avvicinare le persone e favorire quindi l’aggregazione sociale. Basti pensare ai folti gruppi di persone che ogni giorno, presso la stazione di Napoli Centrale, si riuniscono proprio intorno al pianoforte. Inevitabilmente i passanti sono attratti e si fermano per ascoltare chi suona, eseguire la propria canzone preferita e, talvolta, assistere o partecipare a veri e propri spettacoli improvvisati. Il caos quotidiano della città viene, quindi, accantonato per un attimo per godere di un clima inusuale, fortemente gioioso e sereno. Un tripudio di emozioni che, siamo certi, inonderà anche la nostra Casoria.

Questo il commento a caldo dell’imprenditore Carlo De Vita: “Oggi non intendo parlare di dissesti stradali o quartieri dove lo spazzamento è inesistente. Il pianoforte donatomi,  e che ho voluto trasferire nella Galleria Marconi affinché tutti potessero beneficiarne, vuole essere un simbolo di speranza e voglia di trasformare la città. Un simbolo per i casoriani che hanno voglia di migliorare Casoria e renderla normale, perché è la normalità che manca alla nostra città. Casoria è la nostra casa. Difendiamola“.

Articolo precedenteNapoli. Il cardinale Kasper presenta il libro: “Testimone della misericordia. Il mio viaggio con Francesco”.
Articolo successivoLa libertà del pelo: le donne di oggi scelgono di non radersi
Classe 91. Giornalista pubblicista e studente di Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Vicedirettore presso Il Giornale di Casoria (con cui collabora dal 2012), giornalista e social media manager Fantagazzetta. L'energia, l'impegno, la responsabilità e l'ottimismo sono e sempre saranno il mantra della mia attività di giornalista, considerando i traguardi non come punti di arrivo, ma come stimoli che inducano a dare sempre il massimo.