Home Casoria Casoria: ancora emergenza blatte. I cittadini sono stanchi

Casoria: ancora emergenza blatte. I cittadini sono stanchi

346
0

20130701_011717Non si placa l’emergenza blatte in città. Con l’arrivo del forte caldo, Casoria è di nuovo invasa da questi insetti che fuoriescono dagli impianti fognari. Un fenomeno che si ripete anno dopo anno e che getta i cittadini casoriani nella rabbia. Continuano le segnalazioni, diverse sono le zone prese d’assalto al punto che, sia di giorno ma soprattutto di sera, non si può stare con le finestre di casa aperte.

Una tra tante è la zona di Via Cavour, dove gli abitanti sono costretti a vivere nella paura ritrovandosi questi insetti dentro casa, che oltretutto possono essere nocivi per la salute e pericolosi soprattutto per i più piccoli. Le strade, soprattutto in prossimità dei tombini, sono invase da blatte. I residenti lamentano di non riuscire a debellarle con i tradizionali disinfettanti e di essere costretti, dunque, a restare chiusi in casa; passeggiando per strada, poi, il rischio di incontrare questi insetti, calpestarli o, peggio, ritrovarseli addosso è elevato. Le blatte tendono a fuoriuscire dalle fogne, soprattutto di sera, poiché esse sono intasate di liquami e spazzatura e con l’aumento delle temperature e la conseguente riduzione di ossigeno gli insetti escono allo scoperto, vivendo tra i rifiuti. Questo è un problema che va risolto in maniera decisiva, per consentire ai cittadini di vivere in una città vivibile, decorosa e pulita.

È in atto un problema di igiene che non può essere sottovalutato, eppure nonostante le lamentele e le segnalazioni poco, o nulla, è stato fatto in merito. Casoria continua a lottare tra vecchi e nuovi problemi e la nuova amministrazione deve fronteggiare al più presto questa cronica emergenza. Ci auguriamo, dunque, che la città possa finalmente risollevarsi e trovare lo splendore che merita e attende da troppo.

Articolo precedenteEuro 2016. L’Italia batte la Spagna, ai quarti la Germania
Articolo successivoAfragola. Riforma macrostruttura, nervi tesi. Pannone: “Dipendenti offesi da iniziative prive di una visione strategica”
Classe 91. Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli studi di Napoli Federico II. I miei studi e le mie attinenti esperienze lavorative hanno incrementato il mio interesse per il tema delle relazioni sociali e del benessere psicologico nei suoi diversi aspetti. Sognatrice e creativa, desiderosa di mettermi sempre in gioco in nuove esperienze che aiutino a crescere professionalmente e personalmente. Appassionata di musica, scrittura, cucina e fitness.