Agosto, si sa, è il mese delle meritate ferie.

Non tutti i cittadini però possono permettersi una vacanza e quelli rimasti, se vogliono beneficiare di un servizio comunale trovano “tutto chiuso.

Il Movimento Cinquestelle Casoria ha denunciato la cosa attraverso Facebook.

Ecco il post apparso sulla bacheca Social del Movimento: “Il Movimento Cinque Stelle Casoria è sempre dalla parte dei cittadini e dei lavoratori.

Con rammarico constatiamo un senso di scoramento e di sfiducia nei confronti delle istituzioni da parte dei cittadini che preferiscono armarsi di telefonino 
invece di denunciare pubblicamente i disservizi comunali.

Proviamo però a dare risonanza a questo episodio certi di sollecitare e pungolare l’attuale amministrazione ad una 
nuova organizzazione della macchina comunale che la città di Casoria Merita ed attende fiduciosa.

Storie, leggende metropolitane o per meglio dire verità!

Agosto, un mese come tanti altri.

A Casoria, giustamente i dipendenti comunali, godono anch’essi delle meritate ferie.

Recandosi in comune in questi giorni i cittadini hanno trovato uffici completamente chiusi, luci spente nei corridoi. 
Praticamente un comune fantasma.

Personale in sotto organico che rischia di inficiare e penalizzare il lavoro dei dipendenti comunali operativi che pur volenterosi non riescono ad assolvere ai normali doveri 
amministrativi

Siamo costretti a ratificare l’inefficacia del piano ferie che non è riuscito a garantire un presidio minimo per ogni ufficio. Era necessario in questo periodo dell’anno consentire ai cittadini di risolvere personali questioni burocratiche magari posticipate proprio in coincidenza col proprio periodo di ferie.

Chiudere e lasciare i cittadini a loro stessi alimenta ancora di più il progressivo e inesorabile allontanamento dalle istituzioni .

Ribadiamo ancora la nostra solidarietà ai dipendenti comunali della nostra città per l’encomiabile lavoro svolto in modo 
diligente , tuttavia è doveroso chiedere ai dirigenti e all’amministrazione le motivazioni del disservizio.

I cittadini provano a scrivere alle istituzioni ma temiamo che gli accorati appelli restino ancora una volta inascoltati

“Mi sono recata in Comune in Piazza per richiedere un certificato cumulativo di famiglia e residenza, al primo piano l’ufficio era completamente deserto,la luce spenta e neanche l’ombra di un banale e maccheronico cartello che ne indicasse il motivo, nè c’è alcuna comunicazione sul vostro sito ufficiale.

Mi sono rivolta all’ufficio rilascio carte di identità chiedendo spiegazioni e la risposta è stata “non c’è nessuno, forse rientrano lunedì prossimo, non mi chiedete altro che non 
so niente..”.

Mi sono rivolta all’ufficio al pian terreno dove molto cortesemente il personale mi ha dato conferma che l’ufficio purtroppo era chiuso per mancanza di personale, io ho esposto le mie ragioni e loro mi hanno detto di rivolgermi al Dirigente Dott. Feola e a Lei all’edificio di fronte, ma mi hanno riferito che eravate entrambi in ferie.

Sono andata al comando dei Vigili in via Castagna che molto cortesemente si sono informati e mi hanno rimandato al Comune 
e chiedere del responsabile … ma mica tutti hanno tanto tempo da perdere dietro a questi assurdi andirivieni!

Questo disservizio denuncia a mio avviso la cattiva organizzazione, che nel cuore della municipalità non dovrebbe mai verificarsi, a pagarne le conseguenze sono solo i cittadini”.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •