Nonostante siano in corso ben quattro indagini della magistratura, continuano le segnalazioni di anomalie a Casoria. Le questioni riguardano la gara di pulizia dei locali del Comune, il PalaCasoria e la convenzione fra il Comune e la società Casoria Ambiente, che si occupa della raccolta dei rifiuti.
Per quanto concerne la struttura polisportiva, come riporta anche “il Roma”, sembrerebbe ci sia stata una transazione senza chiedere prima il rispetto del capitolato d’appalto e del contratto mentre presumibilmente apparirebbe che,  nonostante i costi eccessivi per i quali era stato predisposto il suo scioglimento, la convenzione Casoria Ambiente riceva un bene comunale per gestire i rifiuti.
Intanto ci si interroga sulle presunte responsabilità di amministratori e dirigenti senza per ora a quanto pare, venirne a capo.
Condividi su
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •