Home Casoria Caso risolto. Stop alle polemiche! La Signora di Codogno era una infermiera...

Caso risolto. Stop alle polemiche! La Signora di Codogno era una infermiera di Conegliano Veneto.

281
0

È proprio il caso di dire che il COVID 19 tiene tutti con il fiato sospeso. L’allarmismo diffusosi oltre a creare gravi danni all’economia, porta all’insorgenza di continue opinioni contrastanti. Gli ultimi aggiornamenti arrivano da parte di un consigliere del Comune di Casoria, Alessandro Graziuso, esponente della lista Obiettivo Comune. Quest’ultimo nel post pubblicato su facebook riferisce di essere stato contattato dalla signora recatasi in Comune qualche giorno fa. La persona interessata, un’infermiera, proveniente da Conegliano comune Veneto, avrebbe adempiuto a quanto richiesto e ordinato dalla stessa ordinanza sindacale, conformemente a quanto predisposto nelle linee guida dettate dal Ministero e dalle Istituzioni preposte ovvero di comunicare i propri spostamenti laddove provenienti dalle zone rosse. Nello stesso post, si precisa che il paese da cui proviene la persona interessata è Conegliano, in provincia di Treviso. Tale centro nonostante i fermi per i festeggiamenti del Carnevale, non ha espresso nessun caso di Coronavirus, ragion per cui da diversi giorni, contrariamente all’esponenziale preoccupazione del sud Italia, scuole e palestre avrebbero ripreso normalmente le loro attività. Quindi la Signora non era affatto di Codogno, come si era ipotizzato e diffuso in maniera virale in città, con tutto il corollario di polemiche che non mancano mai, è proprio il caso di dirlo. Il Consigliere Graziuso, giustamente chiude il suo post con le seguenti parole: “ Vi rinnovo l’invito a mantenere la calma e ad affrontare con lucidità questo momento, contattando in caso di necessità il numero regionale 800-90-96-99 deputato alle emergenze”. Ora si spera che si ponga fine alle polemiche politiche e si faccia corpo tutti insieme, per fronteggiare al meglio, anche nella nostra città, l’emergenza Coronavirus.