Home Cronaca & Attualità Caserta. Ordinanza di custodia cautelare in carcere a tre casalesi per estorsione.

Caserta. Ordinanza di custodia cautelare in carcere a tre casalesi per estorsione.

296
0

manetteIeri è stata notificata un’ Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, dalla Squadra Mobile di Caserta a tre elementi del clan dei Casalesi, per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. Stiamo parlando di  Dionigi Pacifico, di 42 anni, Luigi Bianchi di 27 anni e Giuseppe Basco di 36 anni,
tutti già detenuti. Vittime un padre e un figlio, imprenditori, titolari di una società di costruzioni edili impegnata nella realizzazione di 90 alloggi di edilizia a canone sostenibile a Cancello e Arnone. Dalle indagini, coordinate dal sostituto Sandro D’Alessio, è emerso che Dionigi Pacifico, in vece del clan Bidognetti, avrebbe tentato di estorcere una somma di danaro ai 2 imprenditori, proprietari anche di un caseificio. La somma in questione sarebbe servita a soddisfare i bisogni dei membri dell’organizzazione camorrista in carcere. Sebbene i 2 uomini si siano inizialmente rifiutati di pagare, facendo osservare che il complesso immobiliare non era stato ancora realizzato e nessun appartamento ancora venduto, Pacifico, supportato da Bianchi e Basco, tra lo scorso luglio e lo scorso agosto, aveva perseverato nella pretesa del pagamento del pizzo in coincidenza della regolare scadenza di ferragosto.