Home Cronaca & Attualità Casavatore. Si mobilitano i disoccupati contro il comune.

Casavatore. Si mobilitano i disoccupati contro il comune.

96
0

casavatoreTra i manifestanti contro la BCE lo scorso 2 ottobre al bosco di Capodimonte c’era anche un gruppo di cittadini, tra cui molti disoccupati di Casavatore. I temi messi in risalto su alcuni striscioni, erano: precarietà, disoccupazione e speculazione. Il giornalista Angelo Vozzella, portavoce del gruppo si è espresso sugli scontri a Capodimonte: “Ci hanno caricato con lacrimogeni e idranti, perché un ragazzo, Mario, è salito su una scala per portare uno striscione nel bosco di Capodimonte, dove erano riuniti la BCE e i poteri forti a decidere sulle nostre teste il nostro futuro. Pagherete queste lacrime.” Il movimento disoccupati di Casavatore, sta cercando di proporre nuove idee, invita il sindaco Sannino a un dibattito pubblico con lo scopo di discutere dei problemi reali del paese. Il movimento accusa l’amministrazione comunale di non essere intervenuta: sulla mancata pulizia della circumvallazione esterna, nel migliorare il trasporto pubblico per i lavoratori e gli studenti, su come bisogna agire per chi ancora tristemente non lavora e come intervenire sui ceti meno abbienti. A questi si va ad aggiungere proposte su come attivare sportelli per chi non ha potuto provvedere a pagare il canone locativo in ragione al decremento reddituale subito dal nucleo familiare, cioè la cosiddetta morosità incolpevole.

Articolo precedenteLa Casa di Fiore: tornano lo spazio compiti e i laboratori creativi
Articolo successivoSprechi negli ospedali: la struttura che spende di più è il Cardarelli.
vive a Casoria, 22 anni, laureando in scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione nella facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Ha sempre amato scrivere per quanto concerne il calcio, scrivendo già per un giornale online e per “il giornale di Casoria” da novembre 2013 a marzo 2014. Il calcio è una passione che coltiva sin da piccolo.