Home Area Nord di Napoli Casavatore. La “ballata dei gigli” festa in città

Casavatore. La “ballata dei gigli” festa in città

466
0

casavatore gigliNell’ambito dei festeggiamenti 2014 in onore del patrono della città, San Giovanni Battista, si svolgerà sul territorio, oggi 13 luglio, la tradizionale ballata dei gigli.
La danza degli obelischi di legno e cartapesta è giunta, quest’anno, alla 118esima edizione. Sono quattro i gigli ammessi a danzare per le strade del centro storico: quelli dei comitati “Saremo famosi”, “Azzurro”, “Via Libertà 1996” e “Fore a’via nova”.
La kermesse inizierà a partire dalle ore 10, con i caratteristici riti di apertura: il prelevamento dei padrini, la deposizione delle corone di alloro ai monumenti, basamenti e lapidi in onore dei Caduti, il saluto augurale ai presidenti, capi paranza e cullatori impegnati nelle danze. Quindi, la ballata mattutina dei gigli per le vie delle contrade a cui fanno capo.
Al termine della fase del mattino, i gigli saranno deposti dinanzi al municipio, in piazza Gaspare Di Nocera, luogo dal quale si rialzeranno poi nel pomeriggio per compiere tutti lo stesso percorso di sfilata: via San Gennaro, via San Pietro, corso Europa, via Elena, corso Italia, prima di rientrare ai luoghi di partenza.
“La ballata dei gigli di quest’anno rafforza il binomio cultura-legalità, con il quale l’amministrazione civica ha inteso rafforzare, fin dal 2012, la principale kermesse folcloristica della città: sono convinto, infatti, che questa sia la strada giusta per valorizzare uno dei patrimoni più antichi della comunità locale”, afferma il sindaco Salvatore Sannino.
Le autorità assisteranno all’alzata pomeridiana da un palchetto posto dinanzi all’ingresso del municipio: alla cerimonia sono stati invitati anche i primi cittadini dei centri confinanti e di quelli nei quali i gigli rappresentano una tradizione altrettanto caratteristica come Crispano, Brusciano e Nola.

Articolo precedenteDolce & Gabbana scelgono l’isola di Capri per la collezione Alta Moda.
Articolo successivoNapoli. Ridateci le storiche bancarelle di Port’Alba.
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli