Afragola: Un bar-tabacchi lungo la Statale Sannitica, hanno notato i carabinieri della stazione di Afragola durante un servizio di controllo del territorio, aveva un’insegna enorme, i condizionatori accesi ma le porte aperte, erano attive diverse slot machines e i dipendenti lasciavano frigoriferi aperti senza remore…
I carabinieri hanno così deciso di andare a verificare all’interno dell’esercizio, insieme a personale dell’enel, scoprendo che sul contatore era stato posizionato un magnete per alterare la registrazione dei consumi.
I militari hanno arrestato in flagranza per furto aggravato il titolare dell’esercizio ed un dipendente che gestiva la rivendita di tabacchi all’interno, 2 fratelli di Casoria di 55 e 49 anni.
I tecnici dell’Enel hanno stimato un furto di energia per circa 38mila euro.
dopo le formalità sono stati tradotti ai domiciliari.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •