Home Io Donna Cambio di stagione… non ti temo!

Cambio di stagione… non ti temo!

272
0

(di Valentina Piermalese)

Aprile: aria di primavera, fiorellini, giornate soleggiate, le temperature si fanno miti, le rondini ritornano in patria…. Tutto sembra andare per il meglio, ma a rovinare questo scenario entusiasmante giunge ogni anno l’odiatissimo cambio di stagione. Chi non ha le cabine armadio alla Sex and City (quindi, ahimè, quasi tutte noi) deve mettere via maglioni, cappotti e stivalozzi per fare spazio ad indumenti più leggeri e adatti alla stagione entrante.

Ogni anno la stessa storia: come organizzarsi? Il primo passo è fare spazio nell’armadio.

Prima regola: eliminare tutto quello che non abbiamo indossato e che non indossiamo da almeno un paio d’anni. È inutile illudersi: quel pantalone a zampa arancione non tornerà mai di moda (forse non lo è mai stato!). E non c’è dieta che tenga: non torneremo più nella taglia che avevamo a 16 anni. Quindi via tutto! Anzi, approfittiamo di quest’occasione per fare del bene, ci sono associazioni e persone bisognose a cui potremmo donare i nostri indumenti. Qualora avanzasse ancora qualcosina possiamo tagliare qualche camicia o maglietta un po’ troppo consumata per ricavarne degli utilissimi strofinacci da cucina, magari anche un po’ glamour!

Secondo step: organizzare lo spazio. «Nel mio disordine trovo tutto ciò che mi serve» …non vi crede nessuno! Organizzare in modo funzionale lo spazio è fondamentale per riuscire ad indossare tutti i capi nei mesi che verranno e risparmiare tempo quando cercate un outfit in particolare. Dunque scegliete un criterio per la sistemazione -per colore, per tipologia, per tessuto, per qualità, per simpatia e antipatia- e applicatelo!

Infine ricordate: ordine, pulizia e buon profumo. L’armadio va pulito da cima a fondo con gli appositi detergenti, gli abiti vanno riposti con cura nelle scatole, puliti e piegati bene (evitiamo l’effetto frisè) e, concluse tutte queste operazioni, è buona abitudine mettere dei profumatori nei nostri armadi che preservino la freschezza e la pulizia dei vestiti finché non li indosseremo.

E voilà! Il cambio è servito!

Articolo precedenteA Napoli il 10 aprile 2017 la finale provinciale del concorso didattico nazionale HIGH SCHOOL GAME 2017
Articolo successivoTurismo, Marrone: follia Circum chiusa il giorno di Pasqua, «Danno a immagine per tutto il Paese»
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli