avv-fabio-cristarelli(a cura di Alessio Battaglia) Abbiamo incontrato l’Avv. Cristarelli, uno dei tre componenti del CDA della Società Casoria Calcio, con cui abbiamo avuto una piacevole conversazione e che ha risposto alle nostre domande.

Erano 23 anni che il Casoria non partecipava ad un campionato di calcio…quanto è difficile rifondare una società calcistica dopo tanto tempo?

“Riportare il calcio a Casoria, dopo oltre un ventennio di assenza, non è stato facile. All’inizio abbiamo incontrato parecchie difficoltà ma abbiamo avvertito subito il sostegno dei tifosi anche se all’inizio c’è voluto un pizzico di follia per tuffarsi in questa avventura, ma già dal bagno di folla che registrammo in occasione dell’evento di inaugurazione, tenuto in Villa Comunale a settembre del 2014, capimmo che c’erano tutti i presupposti per realizzare un progetto importante per la città e per gli amanti del calcio.”

Quali sono gli obiettivi nel breve e nel lungo periodo?

“Quest’anno il nostro obiettivo di partenza era quello di fare un buon campionato, puntando ai play-off. Ma visti i valori emersi nel girone d’andata, a dicembre abbiamo provato a rinforzare ulteriormente la rosa per non lasciare nulla di intentato. Nel lungo periodo puntiamo ad uno sviluppo del progetto che possa consentire al Casoria di stare permanentemente nelle categorie che merita. Ma questo non dipende solo da noi, ma anche altre condizioni che devono verificarsi.”

Quali sono i giocatori più rappresentativi ovvero con più esperienza e quali i giovani più promettenti?

“Noi siamo affezionati a tutti i giocatori che hanno vestito e vestono con onore la maglia viola. Fare un nome in particolare non sarebbe corretto. Qui tutti danno il massimo, a cominciare dal nostro staff tecnico che è di primissimo livello e che è guidato da un allenatore e da un uomo speciale come Vincenzo La Manna. La nostra squadra è un mix di giocatori di esperienza, quasi tutti di categoria superiore, e di giovani che stanno dimostrando il loro valore.”

Qual è la composizione dello staff dirigenziale?

Il nostro organigramma societario è molto snello: il CdA, che detiene la proprietà del titolo sportivo e che finanzia il progetto, è composto di tre membri. Come è noto, il presidente è Giovanni Palmentieri, il vicepresidente è Raffaele Nocera, e poi ci sono io. Le scelte e le strategie sono sempre prese di comune accordo, con il supporto gestionale e tecnico del nostro direttore generale Carlo Cristarelli. La sincera amicizia che ci lega è la nostra vera forza, siamo un gruppo di amici che si vogliono bene e che condividono gli stessi valori morali.”

Che aiuto state ricevendo dal comune di Casoria? O che cosa potrebbe servire?

Con l’Amministrazione Comunale abbiamo instaurato un rapporto di sana collaborazione. Noi non facciamo calcio per business o per secondi fini, ma solo per passione. Il nostro progetto ha un valore sociale che sta crescendo di giorno in giorno. Alle istituzioni locali chiediamo solo di riconoscere che il Casoria Calcio sta diventando un patrimonio di questa città e quindi di avere rispetto per le nostre legittime esigenze, affinché possiamo crescere e avvicinare ai valori dello sport una fetta sempre più ampia della popolazione.”

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •